Migranti
In protesta i giocatori di Ael e Acharnaikos

Una protesta singolare quanto unica nel suo genere. Il direttore di gara fischia l’inizio del match fra Ael e Acharnaikos e i calciatori si siedono per due minuti mentre dagli spalti il pubblico osserva in silenzio e con rispetto. La seconda divisione greca regala uno spettacolo unico in fatto di umanità, la gara si è giocata a Larissa e la protesta è stata messa in atto per denunciare le continue stragi di migranti in mare, al largo delle coste greche. “Abbiamo voluto ricordare i tanti bambini che ogni giorno muoiono a causa del comportamento scellerato delle istituzioni europee” hanno poi scritto in un comunicato. L’Ael alla fine vincerà la partita 2-0, ma mai come stvolta il risultato pass in second’ordine.