Un’autentica rivoluzione per Manuele Stella, al termine di un Rally Due Valli che lo ha rivitalizzato con un terzo gradino del podio, in gruppo RS ed il classe RST10, ma che gli ha aperto nuovi e stimolanti orizzonti per l’immediato futuro.

Il pilota di Brentino Belluno, passato sulla Suzuki Swift 1.0 turbo in versione Racing Start, ha condotto una gara in crescita, prendendo confidenza con una vettura profondamente diversa dalla versione R1 turbo, utilizzata sino all’appuntamento scaligero, archiviando la trasferta sulle strade amiche anche con il quattordicesimo nel Campionato Italiano R1 e con il nono nella Suzuki Rally Cup, affiancato da Christian Trivellato e sostenuto da Baldon Rally sul lato tecnico.

“Questo Due Valli, stranamente, è filato liscio, senza intoppi” – racconta Stella – “e possiamo dire di esserci divertiti davvero tanto. La vettura si è comportata bene, mi sono trovato a mio agio. Ho faticato molto con l’assenza dell’autobloccante perchè ero abituato ad affondare il pedale dell’acceleratore e ad andare via. Quando lo facevo qui pattinavamo, saltellavamo dappertutto e non riuscivamo a fare strada. Arrivato a fine trofeo ho anche preso confidenza con le gomme, finalmente. Nelle curve iniziavo a buttarmi dentro in fiducia. Sono molto soddisfatto. Potevamo fare anche meglio ma, essendo alla prima in RS, va bene così. Abbiamo recuperato punti e posizioni in classifica ed anche se, come primo anno, avrei voluto fare di più dobbiamo essere realisti. Qui i trofeisti hanno tutti più esperienza di me e ci vuole del tempo.”

Un Due Valli favorito anche dalla dea bendata che, grazie ai cinque punti siglati al Valpolicella, ha regalato al portacolori di Best Racing Team la vittoria di Coppa Rally ACI Sport, in zona tre per la classe R1A, porgendo su un vassoio d’argento un pass per la finale che non sarà utilizzato in quanto la sirena delle strade bianche ha colpito nel cuore il pilota scaligero.

Dai prossimi 15 e 16 di Ottobre infatti Stella affronterà il Rally delle Marche, primo appuntamento di una serie Raceday Rally Terra che sarà seguita per tutto il suo calendario, proseguendo con il Prealpi Master Show, 11 e 12 Dicembre, con il Rally della Val d’Orcia e con il Rally Valle del Tevere e Terre di Arezzo, questi ultimi da definirsi nel calendario 2022.

“Non ho saputo resistere” – aggiunge Stella – “e, dopo il San Marino, avevo un ronzio continuo nell’orecchio. Volevo tornare a correre su terra. Nonostante la vittoria in CRZ, diciamo regalata essendo passato in finale con un solo risultato e contro nessuno, non andremo a Modena ma ci concentreremo sul Raceday Rally Terra. Puntiamo a farlo per l’intero perchè mi sono innamorato di questo fondo. Partiremo dal Marche e proseguiremo con tutte le altre gare del campionato. Onestamente non vedo l’ora. Ringrazio di cuore tutti, a partire dai partners che ci hanno sostenuto per questo cammino nella Suzuki Rally Cup. Grazie di cuore a Baldon Rally, mi sono trovato benissimo con tutta la squadra. Grazie a Best Racing Team, sempre presenti al mio fianco. Continueremo con tutta questa squadra e speriamo di essere competitivi già qui.”