Pietro Giliberti, autore del gol partita nel match contro i Blue Devils Genova

Macron Warriors Sabbioneta sono a punteggio pieno dopo due giornate del campionato di serie A1 di powerchair hockey. Nel secondo match casalingo al Palazzetto dello Sport di Sabbioneta, i guerrieri rossoblù hanno battuto per 6-5 i Blue Devils Genoa. Un risultato che ‘racconta’ una gara entusiasmante, equilibratissima e combattuta. Una gara risolta nel finale dalla rete di Pietro Giliberti che ha fatto ‘esplodere’ il Palasport di Sabbioneta. Una vittoria figlia della volontà di una squadra che ci ha creduto fino alla fine. Ogni giocatore, sia in campo che in panchina, ha lottato fino all’ultimo secondo anche quando il pareggio sembrava il risultato più scontato.

Una partita tosta in tutti i sensi con continui ribaltamenti di fronte sia nel gioco che nel risultato e i parziali di ogni quarto lo raccontano perfettamente. Una partita tosta per la grinta e volontà dei giocatori che nonostante gli infortuni (Mercuri colpo al ginocchio, Merlino distorsione alla caviglia, Liccardo colpo a braccio e spalla, Camponesco problemi alla schiena) sono rimasti in campo e hanno dato il 100% dal primo all’ultimo minuto. Una squadra che si è mostrata tale per l’intensità messa in campo in una gara dove il sano agonismo ha forse prevalso sulla tecnica, ma che si può ben dire sia stata una di quelle sfide che i due club ricorderanno a lungo.

In casa Macron Warriors Sabbioneta ‘ha aperto le danze’ Tommaso Liccardo con la prima rete arrivata nei primi minuti del secondo quarto, poi personale show di Giovanni Camponesco, autore di un poker personale di reti, e infine Pietro Giliberti che ha risolto la partita con il suo gol vincente. Tra i liguri un nome su tutti: Leonardo Catania. La giovane mazza dei Blue Devils Genova è stato il protagonista assoluto tra i suoi, sia per essere l’autore di tutte le cinque reti genovesi che per essere stato il centro del gioco della sua squadra.  Il bilancio delle sfide ufficiali tra Macron Warriors Sabbioneta e Blue Devils Genova sale ora a quota sei con sei vittorie del club mantovano. Una sfida che è stata anche un ‘derby Macron’ visto che le due squadre hanno come partner tecnico il famoso brand emiliano e sulle maglie di entrambe spicca il Macron Hero.

Giovanni Camponesco, per lui poker di reti contro i Blue Devils Genova

Innanzitutto, complimenti ai Blue Devils Genova per la grinta e la cattiveria agonistica che hanno messo in campo. Noi siamo usciti alla lunga perché ci abbiamo sempre creduto e cosi’ siamo riusciti a portare a casa tre punti pesantissimi. – ha commentato a fine gara Manuel Ciliberto, coach dei Macron Warriors Sabbioneta – Onore a noi che ci abbiamo creduto fino alla fine. Forse potevamo evitare di prendere tre gol praticamente uguali, ma Catania è un’ottima mazza e ci ha punito. La nostra forza, oltre al crederci sempre, è quella di avere una rosa ampia che mi consente trovare molte soluzioni. Nella prossima partita arrivano i Campioni d’Italia e questo dice tutto, ma arriviamo a questa sfida a punteggio pieno e in campo dipende tutto da noi”.

Ora, archiviata con successo la seconda giornata, i Macron Warriors Sabbioneta iniziano a preparare la prossima sfida che sarà sempre tra le mura amiche (e qui a Sabbioneta di mura se ne intendono) il prossimo 18 dicembre quando i Campioni d’Italia degli Sharks Monza faranno visita alla squadra di Manuel Ciliberto. Una partita molto impegnativa contro una squadra molto forte. Anche in questo caso i ‘guerrieri’ prepareranno l’incontro nei minimi dettagli, lavorando e migliorando ulteriormente sia la fase difensiva che quella offensiva. La grinta, la passione e un pubblico incredibile saranno poi gli altri ingredienti da mettere in campo contro gli squali brianzoli in una sfida che si preannuncia sicuramente da non perdere. L’appuntamento è per domenica 18 dicembre alle ore 15:00 al Palazzetto dello Sport di Sabbioneta.

 

Articolo precedenteConi Lazio e municipio II, firmato il protocollo d’intesa
Prossimo articoloLibri, presentato “Il Futuro è già qui”