L’oro della gara di Trap Maschile è andato a kuwitiano Talal Alrashidi che ha dedicato la vittoria al suo allenatore italiano Daniele Cioni, ex tiratore azzurro e tecnico internazionale, scomparso lo scorso 6 maggio a causa del Covid. Allo stesso Cioni ed alla tiratrice ungherese Diana Igaly, anche lei vittima della pandemia, è stato tributato un commovente minuto di silenzio all’inizio delle finali odierne su istanza del Presidente Fitav Luciano Rossi. Con Alrashidi sul podio maschile sono saliti anche il russo Gennadii Mamkin e l’egiziano Aziz Abdel Mehelba. Fuori dalla finale allo shoot off l’azzurro Diego Valeri (Fiamme Oro) di Artena (RM) che con 120/125 + 1 si è dovuto accontentare della tredicesima piazza. Lontani dalla lotta per le medaglie Luca Miotto (Carabinieri) di Ciliverghe (BS) 28° con 118 e Lorenzo Ferrari (Fiamme Oro) di Provaglio d’Iseo (BS) con 116.

Al femminile la vittoria è andata ad una Alessandra Perilli in splendida forma. La sanmarinese ha messo in riga la statunitense Ann Madelynn Bernau e la spagnola Fatima Galvez. Finale mancata allo spareggio da Jessica Rossi. La poliziotta di Crevalcore (BO), medaglia d’oro ai Gioghi Olimpici di Londra 2012 e tre volte Campionessa del Mondo, ha chiuso le qualificazioni con il punteggio di 115/125 ed ha affrontato lo shoot-off con altre quattro tiratrici per un solo posto. Purtroppo si è lasciata scappare il primo piattello e si è dovuta fermare in ottava posizione con +0. Undicesima Silvana Stanco (Fiamme Gialle) di Winterthur (SUI) con 114/125 e diciannovesima Gaia Ragazzini (Carabinieri) di Solarolo (RA) con 111/125.

Oggi la competizione proseguirà con la gara a squadre. I medal matches sono in programma dalle ore 14.30.