Giornata straordinaria per l’Italia al Campionato Europeo. Per ben cinque volte l’Inno di Mameli ha risuonato nell’impianto del Trap Concaverde di Lonato del Garda per accompagnare altrettante vittorie Azzurre.

Su tutte, quella di Diana Bacosi, appena diplomatasi Campionessa Europea. La portacolori dell’Esercito Italiano, umbra di nascita e tosco-laziale di adozione, si è resa protagonista di una prestazione assolutamente maiuscola. Dopo un brutto avvio di gara con il 44/50 Diana non si è fatta più scappare nessuno dei rimanti 75 piattelli delle qualificazioni e con 119/125 +15 è entrata in finale con il dorsale numero tre. Poi, nella corsa verso il podio, si è portata al comando sin dai primi lanci e non ha mai abbandonato la prima posizione meritandosi il primo Titolo Continentale della Carriera.

“E’ davvero una grande soddisfazione per me, non voglio negarlo – ha commentato visibilmente commossa – Ogni gara, anche quelle che non vanno come spero, porta con se tante fatiche, tanti sacrifici, tanto lavoro, tante rinunce. Oggi voglio festeggiare il tanto impegno che metto nel mio lavoro. Questo è un anno particolare e, a breve, arriverà l’appuntamento più importante. Non voglio fare pronostici, ma posso serenamente affermare che sono serena. Ho fatto tutto quello che dovevo e potevo per essere pronta. Se verrò chiamata a rappresentare l’Italia a Parigi 2024, risponderò “presente”! Stasera, però, festeggio e voglio condividere questa mia gioia con L’Esercito Italiano, con la Federazione Tiro a Volo e con Beretta a cui va il mio grazie per il sostegno che mi assicurano ogni giorno. Un grazie speciale lo rivolgo al mio Direttore Tecnico Andrea Benelli ed a Celso Giardini”.

Sul podio con lei anche la francese Lucie Anastassiou, medaglia d’argento e Carta Olimpica, e l’Atleta Neutrale Individuale Daria Turulo, medaglia di bronzo.

In finale era approdata anche Simona Scocchetti (Esercito) di Tarquinia (VT), quarta migliore nelle qualificazioni con 119/125 +14 e poi quinta con 24/30. Lontana dalla finale Martina Bartolomei (Aeronautica Militare) di Laterina (AR), venticinquesima con 112/125.

Bacosi, Scocchetti e Bartolomei sono tornate sul podio per la medaglia d’argento a squadre con il totale di 352/375.

Al maschile sul podio sono saliti il tedesco Sven Korte, oro e Carta Olimpica, l’Atleta Neutrale Individuale Anatolii Semenenko, medaglia d’argento, e l’ucraino Andriy Kobzaruk, medaglia di bronzo.

Fuori dalla finale Luigi Lodde (Esercito) di Ozieri (SS), nono con 121/125, Tammaro Cassandro (Carabinieri) di Capua (CE), diciottesimo con 120/125, e Gabriele Rossetti (Fiamme Oro) di Ponte Buggianese (PT), trentesimo con 119/125. Gli azzurri si sono consolati con la medaglia d’argento a squadre grazie al totale di 360/375.

“Per prima cosa voglio fare i miei complimenti a Diana (Bacosi, ndr), è stata davvero bravissima, ma mi complimento anche con Simona (Scocchetti, ndr) che ha meritato la finale. I due argenti a Squadre certificano che siamo competitivi sia al maschile sia al femminile. La preparazione per le Olimpiadi sta procedendo nel modo giusto e abbiamo ancora due mesi per rifinire alcuni aspetti” ha spiegato il Direttore Tecnico Nazionale Andrea Benelli.

Assolutamente spumeggianti gli Azzurrini del Direttore Tecnico Sandro Bellini che si sono meritati tutti e quattro i Titoli Europei in palio per il comparto Under 21.

Al maschile si è imposto Riccardo Mignozzetti, oro e Campione Europeo Individuale con 119/125 (+2) e 54/60, seguito sul podio per l’argento da Marco Coco (Fiamme Oro) di Roma, medaglia ‘argento con 121/125 e 53/60. Nella classifica a squadre Coco con Matteo Bragalli (Fiamme Oro) di Pistoia, quinto individuale, e Antonio La Volpe (Fiamme Oro) di Montegiordano (CS) si sono meritati l’oro a Squadre con 358/375.

Al femminile Arianna Nember (Marina Militare) di Lumezzane (BS) si è diplomata Campionessa Europea individuale con 118/125 e 52/60 e Campionessa Europea a Squadre insieme a Eleonora Ruta (Fiamme Oro) di Cisterna di Latina, quarta nell’individuale, e Viola Picciolli (Carabinieri) di Pistoia con il totale di 333/375.

Oggi il Campionato Europeo italiano si concluderà con la gara del Mixed Team. Per i senior gareggeranno le coppie miste composte da Bacosi e Cassandro e da Bartolomei e Rossetti. Per gli Junior ci saranno Nember-Coco e Ruta Bragalli. I medal matches inizieranno alle 15.

Articolo precedenteAl Giro Lago di Resia già superata la soglia dei 1000 iscritti
Prossimo articoloWembley, City e United si giocano la FA Cup