Obiettivo raggiunto per l’Italia dello Speedway, che sabato sera sulla pista di Terenzano (UD) – dove era presente il Presidente FMI Giovanni Copioli – ha centrato la qualificazione alla finale europea a coppie che si disputerà in Russia il 29 agosto.

Pur priva del capitano designato, Nicolas Covatti, infortunatosi due giorni prima in una gara di lega inglese e costretto al ricovero ospedaliero, la nazionale azzurra ha beneficiato della serata di grazia di Paco Castagna e di un ritrovato Nicolas Vicentin. Il tandem tutto berico è salito sul secondo gradino del podio dietro alla Francia e davanti alla Finlandia, nazione con la quale l’Italia è arrivata a pari punti al termine delle ventuno manche di gara. Il regolamento europeo in questo caso prevede la disputa di una manche di spareggio con un rappresentante per nazione. Il Commissario Tecnico FMI, Alessandro Dalla Valle, ha puntato sulla verve di Castagna, mentre la Finlandia, che aveva perso per infortunio Timo Lahti, ha necessariamente virato sul compagno di team Tero Aarnio. I quattro giri finali hanno visto Castagna effettuare una partenza al fulmicotone che ha lasciato subito dietro il finnico, mai veramente capace di impensierire il nostro portacolori, che ha così festeggiato sotto alla bandiera a scacchi la sua prestazione eccelsa che è valsa alla nazionale l’avanzamento nel torneo.

Grande la soddisfazione nel clan azzurro, condivisa anche dal Presidente Giovanni Copioli che ha personalmente premiato sul podio il duo Castagna-Vicentin: “Abbiamo vissuto una bella serata di gare in cui la nostra nazionale ha dato il massimo, riuscendo ad esprimersi al meglio anche nei momenti più delicati”, ha detto Copioli. “Siamo molto soddisfatti ma allo stesso tempo abbiamo piena consapevolezza del fatto che in Russia, fra poco meno di due mesi, dovremo ancora dare il massimo per raggiungere un bel risultato come abbiamo già fatto in passato”.

Alessandro Dalla Valle ha espresso grande soddisfazione dopo competizione decisa solo all’ultima manche: “E’ stata una gara molto sofferta, la pista molto difficile ha messo a dura prova i piloti, ma alla fine la caparbietà dei nostri ha fatto sì che centrassimo la qualificazione. Sono soddisfatto della prestazione Italia, ora guardiamo avanti e puntiamo alla finale al meglio.”