di Alessandro Tozzi
28 novembre. Pare che stiamo di nuovo uscendo da un DPCM per entrare in un altro, che novità. L’obiettivo Italia zona gialla si spera sarà a breve raggiunto col sacrificio di qualche migliaio di italiani, sulle trincee della prima guerra mondiale ne abbiamo persi molti di più, consolatevi, anche se i generali erano lucidi più o meno come questi; se leggiamo le statistiche dei morti per milione di abitanti, anche in questa seconda fase ce la comandiamo alla grande, vai a capire perchè o percome (un paio di sospetti ce li avrei), forse è davvero colpa della nostra amata dieta (vabbè, si fa per dire) mediterranea, da domani riso cinese per tutti gli over 70 e passa la paura.

Da 15 giorni si parla e si legge solo di come passeremo il Natale. Sicuramente male, ma intanto arriviamoci, direi. Ma leggere tutti i santi giorni che a Natale si potranno vedere solo parenti (molti eviterebbero volentieri), anzi no parenti stretti (peggio me sento), anzi no parenti sotto lo stesso tetto (lassa proprio perde), è avvilente, siamo al punto zero del Natale. E poi il coprifuoco confermato, dalla Regione comunque non si può uscire, la messa anticipata tanto in fondo che cambia farla alle 20 o alle 24, Gesù Bambino non può nascere 2 ore prima ? (a noi niente, basta che di là abbiamo un fuso che stanno svegli), i ristoranti saranno chiusi durante le feste non sia mai guadagnino due lire, i centri commerciali li aboliamo chiudendoci dentro tutti quelli che ancora li frequentano, i negozi sono inutili tanto ormai c’è Amazon (davvero possiamo dire che questa pandemia è tutta figlia dell’Inps e di Amazon), e alla fine stiamocene a casa da soli, almeno non consumiamo mascherine. Però una pistola in dotazione datecela, che i motivi per farla finita fra un po’ ce li avranno in molti.
Mi pareva fosse diverso lo spirito del Natale, ma Scrooge Conte segue il nostro caro CTS e va bene così, quindi auguri a te e famiglia e ringraziate di non stare male che è già tanto quest’anno, per il 2021 poi partiamo il 1 gennaio facendo causa preventiva a Babbo Natale e la risolviamo in transazione. Per le piste da scii stanno decidendo cosa fare da un mese fra le polemiche, è possibile che se la Svizzera e l’Austria aprono le piste e noi no l’Italia dichiari loro guerra, così ce li togliamo dai coglioni una volta per tutte.
Leggo che la Costa sta organizzando crociere covid free, e l’idea è talmente pazzesca che quasi mi convince, in una nave bolla tutti tamponati negativi per 7 giorni senza contatti col mondo esterno, e a quel punto partono fantastiche navi a tema: cibo, sport, orge, ballo, giochi di carte. teatri, gioco dei mimi, liti condominiali, gossip da salotto, ognuno può ritrovare per 7 giorni la sua dimensione ideale sulla nave modello Love Boat cambiando solo il proprio frigorifero miserello con quello sempre pieno della nave, che vita meravigliosa!
Da domani però c’è una grossa novità nelle nostre vite, cambia il Padre Nostro. No, non si farà cenno al fatto che Gesù è nato apocrifo alle 20 per via del coprifuoco, ma sostituisce non indurci in tentazione con non abbandonarci alla tentazione: qui finisce che se usciamo da casa in primavera di cosa sia una tentazione ce ne saremo anche dimenticati.
Speriamo che il vaccino ci aiuti a ricordarlo almeno al 94%.
Di meno ci rimarrei male.