Silvio Trivelloni
Silvio Trivelloni

Quarantatrè anni e non sentirli, Silvio Trivelloni – tesserato con la Ss Lazio atletica leggera – ha conquistato il secondo posto alla Helsinki Marathon col tempo di 2:31’28”. Unico a sopravanzarlo il keniano Robert Kimaro, che ha tagliato il traguardo con meno di quattro minuti di vantaggio.

La gara è stata combattutissima nella prima metà, con Trivelloni in testa sin dal colpo di cannone insieme al vincitore, e con loro è andata in fuga la lepre Kimaiyo, pronta a dettare il passo della gara.

Al chilometro numero 15 Kimaro ha cominciato a prendere un po’ di vantaggio sul biancoceleste staccandolo già di un minuto, ma dietro all’atleta laziale s’è creato il vuoto assoluto, con gli inseguitori già distanziati di oltre 4 primi.

Alla mezza maratona il vantaggio di Kimaro è salito prepotentemente a oltre 3 minuti e si è stabilito fino al trentesimo chilometro quando la lepre, come da programma, è uscita lentamente di scena, lasciando la strada libera al connazionale. Gli ultimi chilometri sono stati più sciolti per il vincitore, con Trivelloni capace di recuperare quasi due minuti sul ritardo totale fino a ottenere un brillante secondo posto.