Il nuovo contesto, ratificato durante una riunione del Consiglio Operativo dell’Alleanza (Alliance Operating Board – AOB) a Yokohama, in Giappone, incrementerà la capacità delle aziende facenti parte dell’Alleanza di trarre vantaggio dalle rispettive risorse e di ampliare le strategie.

Il Consiglio Operativo dell’Alleanza ha, altresì, riconfermato i programmi chiave stabiliti nella precedente riunione di novembre. Tali programmi si prefiggono lo scopo di sostenere le iniziative che consentiranno ai singoli membri di accrescere la competitività e la redditività in un contesto di transizione dell’industria automobilistica verso nuovi servizi di mobilità.

I modelli di collaborazione si rafforzano per sfruttare fino in fondo i punti di forza delle singole aziende, allo scopo di migliorare la nostra leadership a livello di regioni, prodotti e nuove tecnologie. Il Consiglio ha deciso quanto segue: Per le regioni, ognuna delle tre aziende sarà referente per una determinata regione: Nissan per la Cina, Renault per l’Europa, Mitsubishi Motors per il Sudest asiatico. L’ingegneria lavorerà su un modello di tipo leader/ follower, estendendo questo approccio alle piattaforme, ai gruppi motopropulsori e alle principali tecnologie. Ogni azienda sarà, pertanto, a capo dell’Alleanza per lo sviluppo di una tecnologia chiave, che sarà successivamente condivisa tra i partner dell’Alleanza. Il Consiglio Operativo dell’Alleanza ha anche deciso di mettere in comune i crediti CAFE (Corporate Average Fuel Economy) delle tre aziende in Europa a partire dal 2020.

Per quanto riguarda i veicoli commerciali, Renault svilupperà e produrrà, nello stabilimento di Sandouville, il veicolo commerciale leggero di Mitsubishi basato sulla piattaforma di Renault Trafic che sarà commercializzato in Oceania.

I piani strategici a medio termine delle tre aziende, che saranno annunciati simultaneamente verso maggio 2020, terranno conto delle principali decisioni del Consiglio Operativo dell’Alleanza. Il nuovo dispositivo permetterà di migliorare l’efficacia e l’efficienza dei progetti dell’Alleanza, per ottimizzare l’utilizzo delle risorse e degli investimenti nelle tre aziende.

Il Consiglio Operativo dell’Alleanza, che è composto da un Presidente e dal Presidente o Direttore Generale delle singole aziende che ne fanno parte, accetta anche di impegnarsi attivamente nei Consigli di Amministrazione rispettivamente di Renault, Nissan e Mitsubishi Motors per rafforzare la sua governance in modo da funzionare efficacemente a vantaggio delle singole aziende che ne fanno parte. Queste iniziative permetteranno di spingere al massimo la collaborazione nell’ambito dell’Alleanza, pur mantenendo l’autonomia delle singole aziende.