L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha sanzionato Google Ireland Limited (750.000 euro) e TOP ADS LTD, (700.000 euro), per la violazione del divieto di pubblicità del gioco d’azzardo sancito dall’art. 9 del decreto-legge n. 87/218 (cd. decreto Dignità).

“Bene, ottima notizia” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“E’ importante che anche chi, pur se indirettamente, tramite la propria piattaforma, consente la diffusione di pubblicità vietate e non rimuove i contenuti illeciti, sia considerato responsabile in solido di quella condotta” conclude Dona.

Articolo precedenteFrascati Scherma, Molinari: “Le quattro medaglie al mondiale? Bilancio strabiliante”
Prossimo articoloCalcio, Flaminia, trasloco forzato delle squadre giovanili