Anche il terzo round del Campionato Italiano Velocità Terra 2021, valido nell’occasione per il FIA Central European Zone, è entrato negli annali e Funny Team si è confermato protagonista, in quello che era l’appuntamento più atteso, a casa.

Nel recente weekend è andata in scena la seconda edizione dell’Autocross Paese di Vighizzolo d’Este e la scuderia di Abano Terme si presentava ai nastri di partenza con i suoi cinque alfieri.

Dopo il bel secondo posto all’Autocross Val d’Enza Reverse, precedente atto del CIVT, Peter Stecca ha centrato il primo successo stagionale, sulla propria Mitsubishi Lancer Evo VIII.

Il pilota di Martellago, nonostante qualche problema elettrico, si è dimostrato autentico mattatore nel fango atestino, dominando il gruppo 2 TAX dall’inizio sino all’atto finale.

“Era ora” – racconta Stecca – “e finalmente siamo riusciti a vincere questo appuntamento, di altissimo livello. Grazie ai partners, a Simone, a Rinaldo, a Manuele, a tutto il Funny Team, alla mia famiglia ed a tutto lo staff dell’organizzazione. Dall’esterno potrebbe sembrare essere stata una passeggiata ma tutt’altro. Nelle qualifiche era tutto sotto controllo ma, nonostante la vittoria in prima manche, ai box abbiamo rilevato un problema elettrico, prontamente risolto grazie all’aiuto del team che ha lavorato sino a tarda notte e sotto la pioggia. Nella seconda manche, la Domenica mattina, abbiamo dominato a spada tratta nel fango. In finale abbiamo vinto già da quando è scattato il semaforo verde perchè lo volevamo a tutti i costi. Abbiamo tirato fortissimo e non abbiamo lasciato nulla ai nostri avversari. Dovevamo vincere. Grazie a tutti, veramente.”

Palma della sfortuna equamente divisa tra Luca De Fortunati ed Adriano Fontana, entrambi penalizzati da qualche sportellata di troppo che ne ha pregiudicato il risultato finale.

Il pilota della Subaru Impreza, più che positivo nella due giorni a Vighizzolo d’Este, si vedeva soffiare la doppietta griffata Funny Team in gruppo 2 TAX, perdendo la seconda piazza per una toccata con un avversario e dovendosi accontentare di un amaro quinto posto in finale.

Peggio andava al pilota del kart cross Yacar, motorizzato Yamaha, che si vedeva costretto ad alzare bandiera bianca in semifinale, per un contatto che non gli permetteva di continuare.

In ripresa, dopo un rovinoso Val d’Enza, Enrico Ruzzante, ottavo nel gruppo 3 Kart Cross.

Fine settimana invece sugli scudi per Massimo Ruzzante, capace di bissare il bel successo di Gattinara, primo atto del CIVT, e di fare sua la gara di casa, al termine di una finale tiratissima.

“Weekend di fuoco” – racconta Massimo Ruzzante – “perchè siamo partiti a tutta sin dalle qualifiche, ottenendo la pole position ed andando poi a vincere la prima manche. Nella seconda abbiamo chiuso terzi ma abbiamo vinto la successiva. In semifinale abbiamo chiuso con un buon secondo posto ed in finale, in una lotta accesissima, abbiamo ottenuto la vittoria. Grande soddisfazione, quella di vincere in casa contro piloti di altissimo livello. È stato un fine settimana da incorniciare. Ringrazio tutti, la mia famiglia, Funny Team, tutti gli amici ed i sostenitori.”