A tre anni dal debutto in anteprima della prima Cayman GT4 Clubsport, Porsche presenta ora il suo successore: la nuova 718 Cayman GT4 Clubsport rappresenta l’evoluzione successiva del già acclamato modello sviluppato a Weissach. Per la prima volta, l’auto da corsa con motore centrale viene proposta dal Costruttore in due versioni: il modello “Trackday” per i non professionisti appassionati di gare automobilistiche e la variante “Competition” per le competizioni nazionali e internazionali.

Durante lo sviluppo della nuova 718 Cayman GT4 Clubsport, i tecnici non si sono concentrati soltanto sul miglioramento della maneggevolezza della vettura e dei tempi sul giro, ma anche su una maggiore sostenibilità delle materie prime utilizzate. La 718 Cayman GT4 Clubsport è la prima auto da corsa di produzione a includere parti della carrozzeria realizzate in materiali compositi contenenti fibre naturali. Le portiere del pilota e del co-pilota così come l’alettone posteriore sono stati costruiti utilizzando un composto di fibre organiche ricavate principalmente da sottoprodotti agricoli quali le fibre di lino e di canapa che hanno proprietà simili alla fibra di carbonio in termini di peso e rigidità.

La 718 GT4 Clubsport è alimentata da un propulsore flat-six da 3,8 litri in grado di sviluppare una potenza di 313 kW (425 CV). Questo motore è di 40 CV più potente rispetto al suo predecessore. La potenza viene trasferita alle ruote posteriori per mezzo di un cambio a doppia frizione Porsche a sei rapporti con differenziale meccanico posteriore autobloccante. La presenza di elementi alleggeriti nelle sospensioni anteriori è stata ripresa dalla “sorella maggiore”, la 911 GT3 Cup. Il notevole impianto frenante specifico per le corse include su tutte le ruote dischi dei freni in acciaio con diametro di 380 millimetri. Con un peso complessivo di 1.320 chilogrammi, la 718 Cayman GT4 Clubsport, fornita dal Costruttore completa di scocca di sicurezza saldata, sedile avvolgente da corsa e cinture di sicurezza da gara a sei punti, può considerarsi una super-leggera a tutti gli effetti.

La variante base “Trackday” è stata sviluppata per i piloti amatoriali che desiderano partecipare a eventi privati su circuito e organizzati da club sportivi senza grande sforzo ed esborso. La vettura è dotata di ammortizzatori a taratura fissa che, insieme ai sistemi di assistenza ABS ed ESC di Controllo Elettronico della Stabilità – disattivabili all’occorrenza – e al controllo trazione, garantiscono una guida al limite estremamente indulgente. Sono inoltre forniti di serie l’impianto di condizionamento dell’aria, il portello di salvataggio nel tetto, un estintore portatile e un serbatoio di sicurezza da 80 litri omologato FT3. L’assistenza per questa vettura non omologata per l’utilizzo su strada viene fornita presso tutti i Centri Porsche. La 718 Cayman GT4 Clubsport “Trackday” viene proposta a 134.000 euro + IVA (aliquote IVA variabili a seconda del mercato di distribuzione).

Il modello “Competition” include tutta una serie di dettagli specifici per le gare automobilistiche. Gli ammortizzatori offrono tre livelli di regolazione. Il serbatoio di sicurezza con capacità pari a 115 litri è adatto alle gare con lunghe percorrenze. Grazie al sistema di bilanciamento dei freni è possibile regolare continuamente l’eventuale sbilanciamento fra asse anteriore e posteriore. Un sistema integrato di martinetti idraulici assicura soste ai box di durata ridotta. Il volante da corsa a sgancio rapido ‘ereditato’ dalla 911 GT3 R offre una serie di opzioni di regolazione in grado di soddisfare le esigenze specifiche dei singoli piloti. Un’ulteriore dotazione di sicurezza specifica per le gare su circuito è costituita dall’impianto automatico di estinzione incendi. La 718 Cayman GT4 Clubsport “Competition” viene commercializzata a 157.000 euro + IVA (aliquote IVA variabili a seconda del mercato di distribuzione).

“Indubbiamente la nuova Porsche 718 Cayman GT4 Clubsport ha un numero di geni da competizione di gran lunga superiore a quelli del suo famosissimo predecessore,” ha commentato Fritz Enzinger, responsabile della divisione Motorsport di Porsche. “La potenza del propulsore è aumentata considerevolmente. Al tempo stesso siamo riusciti a incrementare la deportanza e a rendere l’abitacolo ancora più adeguato alle esigenze dei piloti. Sono certo che potremo inoltre sfruttare il successo e gli eccellenti risultati di vendita del modello precedente, di cui abbiamo consegnato 421 esemplari”.

Entrambe le versioni sono ordinabili sin da ora e saranno pronte per la consegna ai team e ai piloti di tutto il mondo a partire dal mese di febbraio.

Caratteristiche tecniche della Porsche 718 Cayman GT4 Clubsport (Tipo 982)

Tipo di veicolo
• Vettura da corsa monoposto, non omologata per l’utilizzo su strada

Propulsore
• Motore boxer a 6 cilindri in alluminio collocato centralmente con montaggio rigido
• 3.800 cc; corsa 77,5 mm, alesaggio 102 mm
• Potenza max.: 313 kW (425 CV) a 7.500 giri/min
• Numero massimo di giri: 7.800/min
• Coppia max.: 425 Nm a 6.600 giri/min
• Rapporto di compressione: 12,5:1
• Raffreddamento ad acqua specifico da gara con gestione termica di motore e cambio
• Tecnologia a quattro valvole con fasatura albero a camme e fasatura variabile delle valvole VarioCam Plus
• Qualità del carburante: Super Plus senza piombo, minimo 98 ottani
• Centralina elettronica del motore specifica da gara (Continental SDI 9)
• Lubrificazione a carter secco integrato
• Catalizzatore 100 celle metallico conforme a specifiche DMSB

Trasmissione
• Trazione posteriore
• Cambio PDK a 6 rapporti con sospensione rigida e centralina elettronica ottimizzata per le gare
• Volano bimassa rinforzato
• Lubrificazione a olio pressurizzata dall’interno con raffreddamento olio attivo
• Differenziale autobloccante ottimizzato per le gare

Carrozzeria
• Carrozzeria ultraleggera con struttura composita di alluminio-acciaio
• Scocca di sicurezza saldata, certificata conformemente all’Articolo 277 del Regolamento FIA
• Cofano anteriore con chiusure a sgancio rapido
• Cofano posteriore con chiusure a sgancio rapido
• Alettone posteriore fisso con attacco “a collo di cigno” realizzato in materiali compositi contenenti fibre naturali, inclusi i sideblade, supporti dell’alettone in alluminio nero e flap di Gurney integrato in fibra di carbonio
• Portiere del pilota e del co-pilota costruite con materiali compositi contenenti fibre naturali
• Sedile avvolgente Recaro con regolazione longitudinale e sistema di imbottitura, regolabile in base alle esigenze specifiche dei singoli piloti (conformemente allo Standard FIA 8862/2009 che include le più recenti prescrizioni FIA relativamente ai sedili)
• Sistema di martinetti idraulici a tre pistoni (“Competition”)
• Punti di fissaggio preinstallati per il sistema di martinetti idraulici a tre pistoni (“Trackday”)
• Predisposizione per rete di sicurezza
• Gancio di traino certificato FIA, anteriore e posteriore
• Console centrale da gara con funzionalità potenziata e adeguata all’uso specifico
• Cinture di sicurezza a sei punti
• Serbatoio di sicurezza da 115 litri omologato FT3 con valvola di sicurezza di “intercettazione combustibile” conforme alle disposizioni del Regolamento FIA (“Competition”)
• Serbatoio di sicurezza da 80 litri omologato FT3 con valvola di sicurezza di “intercettazione combustibile” conforme alle disposizioni del Regolamento FIA (“Trackday”)

Sospensioni
Asse anteriore:
• Sospensioni MacPherson regolabili in altezza, campanatura e convergenza
• Bracci delle sospensioni forgiati: rigidità ottimizzata, due punti di fissaggio, cuscinetti sferici ad alte prestazioni
• Mozzi ruote a 5 bulloni
• Ammortizzatori da competizione a 3 regolazioni con contromolla e 2 livelli di regolazione della compressione, per alte e basse velocità (“Competition”)
• Ammortizzatori a taratura fissa (“Trackday”)
• Servosterzo elettromeccanico con rapporto di sterzata variabile
• Barra antirollio, a tre fori

Asse posteriore:
• Sospensioni MacPherson regolabili in altezza, campanatura e convergenza
• Bracci delle sospensioni forgiati: rigidità ottimizzata, due punti di fissaggio, cuscinetti sferici ad alte prestazioni
• Mozzi ruote a 5 bulloni

• Ammortizzatori da competizione a 3 regolazioni con contromolla e 2 livelli di regolazione della compressione, per alte e basse velocità (“Competition”)
• Ammortizzatori a taratura fissa (“Trackday”)
• Barra antirollio regolabile a coltello

Impianto frenante
Asse anteriore:
• Pinze dei freni da competizione monoblocco in alluminio a sei pistoncini con molle dei pistoncini “anti knock-back”
• Dischi dei freni in acciaio, a più parti, ventilati e scanalati, diametro 380 mm
• Pastiglie dei freni specifiche da gara
• Regolazione del bilanciamento dei freni tramite sistema a barra di bilanciamento (“Competition”)
• Servofreno (“Trackday”)

Asse posteriore:
• Pinze dei freni da competizione monoblocco in alluminio a quattro pistoncini con molle dei pistoncini “anti knock-back”
• Dischi dei freni in acciaio, a più parti, ventilati e scanalati, diametro 380 mm
• Pastiglie dei freni specifiche da gara
• Regolazione del bilanciamento dei freni tramite sistema a barra di bilanciamento (“Competition”)
• Servofreno (“Trackday”)

Impianto elettrico e dispositivi elettrici
• Cruscotto ICD COSWORTH con datalogger integrato
• Diagnostica guasti ottimizzata con tester PIWIS per motori sportivi
• App Track Precision Race di Porsche
• Trigger dei giri integrato tramite segnale GPS
• Sistema di acceleratore a controllo elettronico
• Batteria ultraleggera agli ioni di litio (LiFePo), 60 Ah, a prova di perdite, posizionata nel vano piedi sul lato passeggero (“Competition”)
• Batteria a 12 V, 70 Ah (AGM), a prova di perdite, posizionata nel vano piedi sul lato passeggero (“Trackday”)
• Interruttore staccabatteria di emergenza nell’abitacolo e all’esterno, a sinistra del parabrezza
• Sistema di controllo della stabilità del veicolo PSM (Porsche Stability Management) con ABS, Controllo Trazione (TC) e Controllo Elettronico della Stabilità (ESC), completamente disattivabile
• Sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici (TPMS)
• Impianto centralizzato di estinzione incendi conforme al Regolamento FIA (“Competition”)
• Estintore portatile (“Trackday”)
• Impianto di condizionamento
• Specchietti laterali regolabili elettricamente
• Volante sportivo multifunzione in CFRP con limitatore di velocità in corsia box e sistema di sgancio rapido (“Competition”)
• Volante sportivo multifunzione con limitatore di velocità in corsia box (“Trackday”)
• Console centrale con interruttore di cambio mappa per regolare ABS, ESC, TC e selezionare una delle circonferenze pneumatici predefinite

Peso/dimensioni
• Peso: 1.320 kg
• Lunghezza: 4.456 mm
• Larghezza: 1.778 mm
• Altezza: 1.238 mm
• Passo: 2.456 mm

Cerchi/Pneumatici
Asse anteriore:
• Ruote in lega leggera forgiate in un unico pezzo con cerchioni dal design nuovo ottimizzato in funzione del peso, 9J x 18 ET 28 con fissaggio a 5 bulloni
• Consegnato con pneumatici Michelin da trasporto, dimensione: 25/64-18
• Pneumatici slick/per fondo bagnato Michelin, dimensione: 25/64-18

Asse posteriore:
• Ruote in lega leggera forgiate in un unico pezzo con cerchioni dal design nuovo ottimizzato in funzione del peso, 10,5J x 18,5 ET 53 con fissaggio a 5 bulloni
• Consegnato con pneumatici Michelin da trasporto, dimensione: 27/68-18
• Pneumatici slick/per fondo bagnato Michelin, dimensione: 27/68-18

Colori
• Vernice a base d’acqua
• Esterno: bianco C9A
• Interno: fondo bianco, senza laccatura

Consegna
A partire da febbraio 2019