Alla soglia del ventennale dalla fondazione, la Nazionale Basket Artisti – nata nel 2000 dall’impegno di Simone Barazzotto, Massimo Giletti, Dj Ringo e di tanti altri personaggi dello spettacolo decisi a mettersi in gioco e a scendere in campo per la solidarietà – festeggerà questa importante ricorrenza con un grande evento previsto a New York per il 2020, presso il prestigioso Barclays Center di Brooklyn. Da qui partirà ufficialmente la nuova iniziativa “Italian Brands Basketball League”, un torneo che nasce con l’obiettivo di unire lo sport più amato dagli americani ad un’operazione di valorizzazione del Made in Italy.

Così Simone Barazzotto descrive la genesi del progetto: «Lo scorso 28 febbraio nella sede ICE di New York la Nazionale Basket Artisti ha presentato il suo progetto che da 18 anni in Italia riunisce sport, spettacolo e solidarietà. Quando abbiamo accennato che nel 2020 festeggeremo i 20 anni della nostra squadra al Barclays Center, molti manager di aziende italiane ci hanno detto ‘vogliamo giocare anche noi’. Da questa voglia di basket ci è venuta un’idea… perché non organizzare un torneo di pallacanestro con squadre che rappresentino i brands italiani?».

Le partite si svolgeranno per tutto l’anno 2020-2021 nei cosiddetti “playgrounds”, i tipici campetti on the road di New York. Ognuna delle 18 aziende italiane negli USA alle quali verrà data l’opportunità di aderire all’iniziativa, avrà una sua squadra composta da 3 giocatori scelti tra i manager delle aziende e rinforzata da ex giocatori e celebrities italiane e americane. A queste formazioni si aggiungeranno 6 “Media Team” che offriranno anche a giornalisti e rappresentanti dei media italiani e italoamericani la possibilità di partecipare al torneo.

Le due squadre vincitrici del primo torneo della “Italian Brands Basketball League”, insieme ad altri 10 giocatori scelti tra i top players, formeranno l’All Stars Team che sfiderà la Nazionale Basket Artisti ogni anno sul parquet dell’Arena Barclays Center tre ore prima di una partita ufficiale dei Brooklyn Nets.

In questo modo il basket si fonde con la promozione dei Brands italiani negli USA e, come sempre accade nelle iniziative della Nazionale, con un progetto solidale. Il 20% della quota di partecipazione che ogni squadra verserà per partecipare al torneo, infatti, sarà destinata alla borsa di studio “Ciao Fabri”, dedicata a Fabrizio Frizzi, per 15 anni Presidente della Nazionale Basket Artisti. Grazie ai fondi raccolti, il progetto permetterà ogni anno – a partire dal 2020 – a tre ragazzi di fare un’esperienza di studio e basket in un college americano.

Ulteriori informazioni sulle iniziative di Italian Brands Basketball League e di Nazionale Basket Artisti sono disponibili sui siti ufficiali: www.ibblusa.com (in costruzione) e www.basketartisti.it.

La Nazionale Basket Artisti (l’NBA italiana) nasce nel 2000 dall’impegno di Simone Barazzotto. In quasi 20 anni di attività la squadra ha visto alternarsi tra le sue file celebrità e atleti di primo piano, protagonisti delle partite di beneficenza organizzate nei palazzetti di tutta Italia. Grazie allo sforzo atletico e umano di tutti loro, in questi anni la Nazionale è riuscita a raccogliere più di mezzo milione di euro, devoluto alle numerose iniziative che gli artisti hanno sposato e che continuano a sostenere con il loro gioco. Alla soglia del ventennale, nel febbraio 2019, è uscito grazie alla collaborazione con il Gruppo Albatros Editore e a cura di Simone Barazzotto “Sull’Ascensore con Kareem”: un libro corale che ripercorre, attraverso le voci dei suoi protagonisti, la lunga storia della Nazionale, dalle prime iniziative al recente debutto internazionale a New York, per quindici anni sotto la guida di un appassionato Presidente, Fabrizio Frizzi, al quale il libro è dedicato. Nel 2019 la Nazionale è tornata in America, presso la sede ICE di New York: qui è nata l’idea di organizzare, per la stagione 2020-2021, un torneo di pallacanestro nei playgrounds della città con squadre che rappresentino i brands delle aziende italiane negli USA.