Due terzi del podio assoluto monopolizzato dai propri colori e vittoria nel confronto riservato alle scuderie partecipanti: il Rally Valdinievole e Montalbano ha regalato a Jolly Racing Team l’ennesima soddisfazione stagionale, garantendo al sodalizio pistoiese un ruolo di primo piano nell’appuntamento promosso sulle strade “di casa” in concerto con Laserprom 015. A garantirsi la seconda posizione assoluta è stato Simone Di Giovanni, portacolori che ha fatto leva sulla conoscenza della Renault Clio R3 – condivisa con Andrea Colapietro – per preparare al meglio il secondo appuntamento di International Rally Cup, il Rally Internazionale del Taro. In terza piazza assoluta, all’esordio sulla Renault Clio S1600, si è classificato Lorenzo Nesti, assistito “alle note” da Federico Grilli ed autore di una prestazione convincente che lo ha visto costantemente nell’attico della “generale”. Nella “top ten” si è imposto anche Gianni Lazzeri, nono assoluto su Renault Clio S1600 ed affiancato da Gianandrea Pisani, chiamato nell’insolita veste di copilota in una stagione sportiva che lo sta rendendo protagonista nel Campionato Italiano Assoluto Rally Due Ruote Motrici.

 

Ritorno alle competizioni dopo nove mesi di inattività e dodicesima posizione assoluta per il montalese Simone Baroncelli, affiancato da Sofia D’Ambrosio su Peugeot 208 Rally4. Una performance altamente redditizia, quella di Baroncelli, secondo di classe Rally4 ed atteso – nel fine settimana – all’impegno proposto dal Tricolore Terra, ad Urbino. Quindicesima posizione assoluta per Sandro Incerpi e Massimo Cesaretti, su Peugeot 106 Kit, vincitori della classe K10 ed attesi sulle strade del Rally Internazionale del Taro per il campionato IRC. Alle spalle del pilota di Pescia si è classificato Fabio Spinelli, affiancato da Simone Gabbricci su Peugeot 106. Primato di classe A7 per Stefano Leporatti e Maurizio Maccioni, su Renault Clio Williams, sedicesimi nella classifica generale. Primo impegno stagionale per Gianfranco Masi, tornato al volante della Renault Clio S1600 con Sabrina Cintolesi confermata nel ruolo di copilota. Per il driver, tornato alle competizioni dopo cinque mesi di inattività, le strade della Valdinievole sono state garanti di una ottava posizione di classe S1600, categoria di riferimento nel confronto. Quinta posizione di classe A7 per Maurizio Corsi, tornato al volante della Renault Clio Williams, condivisa con Alessandro Tonelli. Tra le RSTB 1.6, vittoria per Alessandro Morosi e Francesco Magrini, su Mini Cooper mentre, a caratterizzare la partecipazione di Massimiliano Pantaleone, su Alfa 145, è stato l’esordio sul sedile di destra della figlia Adelaide, festeggiata con l’arrivo sulla pedana di Larciano in settima posizione di classe N3. Esordio sulla Renault Clio Williams per Giancarlo Ferrari ed Alberto Spiga, in “training” sulla francese di Gruppo A. Due, gli equipaggi che hanno portato in alto i colori di Jolly Racing Team nella classe N1, Massimo Gori con Riccardo Panelli – secondi su Peugeot 205 – e Riccardo Donati con Roberto Micalizzi, quarti su Rover MG. Esordio assoluto nei rallies e pedana d’arrivo conquistata per Yuri Gagliano, affiancato da Emiliano Ferrigno su Fiat Seicento mentre, a saggiare per la prima volta le potenzialità della Peugeot 208 Rally4 è stato Paolo Turrini, protagonista di un impegno che lo ha visto condividere l’abitacolo con Francesco Del Viva.

Articolo precedenteCalcio, Cynthialbalonga, serie D, Tiozzo: “Si lotta per lasciare un buon ricordo”
Prossimo articoloFrascati Scherma, Gallo ottavo in Coppa del Mondo