Jolly Racing Team “fa tredici” al Rally delle Colline Metallifere, appuntamento in programma nel fine settimana in provincia di Livorno. La scuderia di Larciano, grazie all’adesione dei propri portacolori, è attesa ad un appuntamento da affrontare con la massima ambizione possibile, caratteristica che ne sta contraddistinguendo la stagione sportiva. Ad avere a disposizione due vetture di classe Rally2 – la categoria “regina” – saranno Roberto Tucci ed Emanuel Forieri, entrambi su Skoda Fabia. Tucci, che sarà affiancato da Sauro Farnocchia, disporrà di una versione evoluta e cercherà il massimo risultato facendo leva sull’esperienza maturata in stagione sulle strade di International Rally Cup. Per Emanuel Forieri, il Rally delle Colline Metallifere sarà occasione d’esordio sulla vettura boema, condivisa con Filippo Alicervi. Obiettivo classifica due ruote motrici, con conseguente posizione di rilievo in ottica assoluta, per Francesco Paolini e Marco Nesti, attesi su Renault Clio S1600, vettura di cui disporranno anche Mauro Zurri e Simone Gabbricci. Avrà tra le mani il volante di una Peugeot 208 Rally4 Francesco Bartali, con Luigi Franceschi alle note, con il pilota alla prima esperienza sull’esemplare francese. Giacomo Vargiu e Luca Macrini cercheranno conferme dopo l’ottimo debutto sulle strade del Trofeo Maremma di aprile, facendo leva, anch’egli, sulle potenzialità di una Peugeot 208 Rally4.

Non mancheranno le Renault Clio Williams, quelle portate in gara da Massimo Boldini, con Selvi alle note e da Paolo Turrini, affiancato da Nannetti. A sfidarsi nella classe K10 saranno due equipaggi portacolori della scuderia: un “derby” che vedrà coinvolti Incerpi-Cesaretti e Cecchetti-Micalizzi, entrambi su Peugeot 106. Andrea Maglioni, con Biagini alle note, sarà parte integrante del confronto di classe N2, tra i più partecipati in assoluto. Nel Valdicornia Historic Rally, il confronto storico, a tenere alti i colori di Jolly Racing Team saranno Brunero Guarducci, con Migliorati sulla BMW M3 E30 ed Andrea Guerrieri, chiamato alla sfida su Fiat Ritmo Abarth, vettura condivisa con Calandrone. Sandro Sanesi, Alessio Pellegrini, Fabio Santi e Lorenzo Fratta affronteranno la gara nelle vesti di copilota.

Articolo precedenteJuventus: è possibile ripetere la rimonta della stagione 2015-16? Non ci credono nemmeno i bookmakers
Prossimo articoloIl 18-19 febbraio scatta la 39.ma Gran Fondo Val Casies