L’Italia è un’eccellenza del Mototurismo internazionale! Lo ha confermato ancora una volta al Rally FIM terminato ieri sera a Roskilde, in Danimarca, dove ha conquistato la terza vittoria negli ultimi tre anni. Un successo significativo, ottenuto dopo quelli del 2017 in Svezia e del 2018 in Lituania. Ma, soprattutto, arrivato a meno di un anno dall’edizione 2020 della manifestazione mototuristica internazionale più importante, che si terrà a Foligno (PG) dal 24 al 26 giugno prossimi.

I numeri testimoniano la grande impresa del nostro motociclismo. I rappresentanti azzurri – tutti Tesserati FMI – erano ben 178 e sono stati capaci di conquistare 242.629 punti. Seconda la Finlandia a quota 124.564, terza la Norvegia a 102.196.

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “Non posso che rivolgere il più caloroso applauso a tutti i nostri motociclisti, e allo staff FMI, che hanno contribuito a questa vittoria. Un successo che conferma l’Italia ai vertici internazionali del mototurismo e che testimonia come la FMI sia una federazione molto attenta all’utenza, quindi ai motociclisti che utilizzano la moto quotidianamente e per viaggiare. Era importante ben figurare al Rally FIM 2019, che ha preceduto l’edizione che si terrà a Foligno l’anno prossimo, e noi siamo riusciti addirittura a vincere. Ottenere il terzo successo consecutivo è entusiasmante: conferma la passione dei Tesserati FMI per i viaggi e per la scoperta di culture e tradizioni diverse dalle nostre”.

Il Presidente della Commissione Turistica e Tempo Libero FMI, Rocco Lopardo, ha rappresentato perfettamente lo spirito dell’evento. Partito in moto da Roma, ha raggiunto la Danimarca attraversando Austria e Germania, percorrendo oltre 2.000 chilometri per poi tornare in Italia con lo stesso mezzo: “Sono entusiasta. Questa vittoria è davvero significativa perché certifica la passione per il mototurismo nel nostro Paese e ci pone ai vertici internazionali di questa specialità. Un risultato importante anche dal punto di vista simbolico: la macchina organizzativa per l’edizione 2020 è già partita e questo successo dimostra tutta la nostra determinazione. Su 74 edizioni del Rally FIM, 26 sono state vinte dall’Italia. Ringrazio i Moto Club, i Tesserati e tutti coloro che hanno contribuito a raggiungere questo fantastico risultato”.

Challenge Ungheria: assegnato alla Federazione che ha conquistato il maggior numero di punti con i conducenti di tutte le categorie che trasportano uno o più passeggeri registrati.

Challenge Belgio: assegnato alla Federazione rappresentata dal più alto numero di Moto Club.

Challenge Marcel Haecker: assegnato alla Federazione rappresentata dal più alto numero di partecipanti, inclusi i non motociclisti.

Meritum FIM: assegnato alla Nazione presente con il maggior numero di motociclisti insigniti Meritum.

Coppa Norvegia: assegnata al Moto Club proveniente da più lontano, il Ragusa Touring.

Il Moto Club Vecchio Piemonte ha vinto l’Interclub Challenge, riservato ai Moto Club di ogni nazione più rappresentati.

Sono stati premiati, tra i più giovani passeggeri iscritti al Rally FIM, Angelo Natali (nato nel 2007) e Riccardo Sfasciamuro (nato nel 2012).

Per preparare al meglio il Rally FIM di Foligno, durante l’edizione appena conclusa una delegazione della Federazione Motociclistica Italiana si è recata a Roskilde, partecipando a incontri con i rappresentanti della Federazione Internazionale e promuovendo la manifestazione 2020 tra le centinaia di motociclisti, provenienti da tutto il mondo, giunti in moto in Danimarca. E che sono attesi l’anno prossimo in Italia.