Dieci partenti nel Gran Premio Giuseppe Biasuzzi, quattordici nel Città di Treviso-Memorial Franco Fraccari. E’ questa in estrema sintesi la risultante della dichiarazione dei partenti della giornata clou di domenica prossima in programma al S. Artemio di Treviso avvenuta lunedì mattina negli uffici della Nordestippodromi.

Nella classica di Gruppo 1 sul miglio, riservata ai quattro anni europei intitolata al paron Bepi, fondatore della dinastia coi colori della giubba rosso-verdi, e dotata a traguardo di 110mila euro spicca, la presenza dell’invader francese Gelati Cut che per l’allenamento di Romain LaRue e la guida italianissima di Gabriele Gelormini, approdato a 14 anni a Parigi è capace di ritagliarsi un suo spazio nel trotto transalpino. Proveranno a stopparlo in primis il derbywinner 2019 Alrajah One, vincitore all’ultima uscita a Bologna del Gran Premio Continentale, rappresentante di Alessandro Gocciadoro che schiera ben cinque soggetti al via, fra i quali il secondo arrivato del Continentale stesso Amon You Sm.

Nel Città di Treviso (euro 50.050, metri 1609), Gruppo 3 riservato ad indigeni di quattro anni ed oltre, tutto esaurito in ogni ordine di posti. Due file complete infatti daranno vita ad una prova ad alta velocità che da regolamento ha raccolto il numero massimo di concorrenti. Tamure Roc e la reginetta locale Audrey Effe, allenata proprio all’ippodromo di Treviso dal suo mentore Walter Zanetti, i punti di riferimento per tutti.