In attesa che si possa tornare a gareggiare tutti insieme in un unico contesto, l’indoor rowing prosegue il suo percorso regalando emozioni e alte performance con gare virtuali di altissimo livello capaci di coinvolgere, ognuno dal proprio Paese, atleti disseminati in ogni parte del mondo. E’ stato recentemente annunciato che anche i prossimi Campionati del Mondo della specialità, in calendario nel 2021, si svolgerà con le stesse modalità.

Nel week end ha avuto luogo intanto il British Rowing Virtual Championships, gara di grande spessore internazionale, che ha visto la partecipazione di 1220 atleti, in rappresentanza di ventotto nazioni. Ogni atleta ha realizzato la propria prestazione a casa propria, o nella propria palestra.

Grandi soddisfazioni sono arrivate dagli atleti italiani in gara. Sugli scudi Laura Ghioldi che nella categoria 30-39 Pesi leggeri ha vinto la gara dei 2000 metri, prova conclusa con in tempo di 7:48.3, precedendo le inglesi Victoria Gosling e Michelle Strurtridge, classificatesi nell’ordine alle sue spalle. L’atleta della Sporting Life Mentana si è ripetuta nei 500 mt. ribadendo la sua superiorità vincendo con il tempo di 1:45.0 sempre davanti a Vittoria Gosling, giunta al secondo posto, e alla polacca Andzelika Stozek.

“E’ stata una bellissima esperienza-ha dichiarato Laura Ghioldi al termine delle sue fatiche-la diretta su You Tube ha reso tutto estremamente reale e posso dire di aver vissuto da casa le stesse emozioni che si vivono in una gara tradizionale. Sono contenta dei risultati ottenuti, in questa manifestazione gli italiani in gara non erano molti ma si sono fatti valere. Faccio i complimenti anche a Massimo Galletti che ha regalato un altro oro ai nostri colori. Ora guardo avanti, ho un grande sogno nel cassetto, quello di battere il record del mondo sui 100 km, obiettivo che ho già provato a centrare e che mi è sfuggito per soli 10 minuti. Ci riproverò non appena sarà possibile e stavolta… “.

Altro gradino più alto del podio per l’italiano Massimo Galletti che ha vinto la gara dei 500 mt (categoria 55-59) ed ha poi completato la sua partecipazione all’evento con un brillante quarto posto nella finale A dei 2000 mt.

Eccellenti risultati anche nel para rowing con la vittoria di Carlo Fabio Calcagni, atleta della categoria PR2 (utilizza braccia e tronco) nella gara di 2000 mt. mentre il suo compagno di squadra Luca Locci (categoria AR3) è giunto terzo nella prova di 2000 mt.