Due mani che si tendono fin quasi a toccarsi: è questa l’immagine simbolo del fair play che troneggia al centro del francobollo celebrativo dedicato ai 25 anni del Premio Internazionale Fair Play. Un vero e proprio francobollo ordinario che il Ministero dello sviluppo economico, autorità emittente delle carte – valori postali, ha decretato di emettere in questo 2021 per omaggiare la manifestazione nell’anno del suo venticinquennale, riconoscendole quel tessuto valoriale di cui, da sempre, si fa portatrice, soprattutto nei confronti delle nuove generazioni. Presentato ufficialmente ieri sera, nel corso della cerimonia di premiazione svoltasi a Castiglion Fiorentino alla presenza dei più grandi campioni italiani e internazionali di oggi e di domani, il francobollo rappresenta, per il Premio Fair Play, un riconoscimento di elevato spessore che onora l’impegno e il forte senso di responsabilità con cui, da ormai un quarto da secolo, porta avanti la sua mission.

“Nella nostra immaginazione, c’è sempre stata l’dea di fare qualcosa di particolarmente significativo per festeggiare il 25° anniversario del Premio Internazionale Fair Play – dichiara Angelo Morelli, presidente del Comitato organizzatore – Quando abbiamo pensato all’ipotesi dell’emissione di un francobollo commemorativo non credevamo assolutamente di poterci riuscire. Invece il Ministero dello Sviluppo Economico ha accolto la nostra richiesta e, di questo, vogliamo in primo luogo ringraziare il Ministro Giancarlo Giorgetti e tutto lo staff che ha lavorato alla realizzazione di questo speciale simbolo che, per noi, rappresenta anche un segnale di rinascita e ripartenza dopo i drammatici mesi della pandemia”.

Appartenente alla serie tematica “Lo sport” che, al suo interno, annovera i francobolli dei più importanti club della Serie A e il francobollo dedicato alla vittoria dell’Italia di Mancini agli Europei 2020, quello del Premio Internazionale Fair Play celebra quella cultura sportiva incentrata sul rispetto della persona, sulla competizione e sulla non violenza, che la manifestazione ideata nel 1997 da Angelo Morelli e Chiara Fatai promuove fin dalla sua nascita. “Per noi è stata il raggiungimento di un sogno – conclude Morelli,- perché l’emissione di un francobollo commemorativo è un risultato che corona 25 anni di vita del premio e gratifica tutte le persone , nessuna esclusa che hanno creduto nella sua mission“.