La corsa alla carica del presidente del Comitato Regionale Lazio, in vista delle votazioni del 9 gennaio, si arricchisce di un nuovo capitolo. Dopo gli esposti alla Procura Federale ed il ricorso alla Corte d’Appello Federale per l’esclusione dalla candidatura, Luigi Lardone ha fatto ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport.
A darne notizia è lo stesso sito ufficiale del CONI (www.coni.it) con questa nota che pubblichiamo integralmente:

“II Collegio di Garanzia dello Sport ha ricevuto un ricorso da parte di Luigi Lardone contro Melchiorre Zarelli, candidato alla carica di Presidente del Comitato Regionale Lazio FIGC/LND, Francesco Cerro, candidato alla carica di Consigliere del Comitato Regionale Lazio FIGC/LND, Franco Pascucci, candidato alla carica di Consigliere del Comitato Regionale Lazio FIGC/LND, e Dario Scalco, candidato alla carica di Consigliere del Comitato Regionale Lazio FIGC/LND, per la declaratoria di inammissibilità delle relative candidature per mancanza dei requisiti di eleggibilità alle suddette cariche, ai sensi della legge 11 gennaio 2018, n. 8.”