Il Club Orobico Auto Moto D’Epoca anche quest’anno aderirà a “La Befana dell’ASI”, iniziativa promossa da ASI Solidale che vuole sensibilizzare i Club Federati ASI e tutti i Soci a effettuare donazioni di qualsiasi genere che possano aiutare famiglie in difficoltà oppure associazioni, onlus ed enti.

Il presidente Ugo Gambardella, con il supporto organizzativo dei soci del Club, ha programmato per il 6 gennaio una vera e propria “Festa del Dono”, un evento “on the road” che prevede una carovana di auto d’epoca, circa dieci, capitanata dal pulmino del club, che attraverserà la provincia di Bergamo per consegnare le donazioni.

Il Tour partirà dalla sede del Club Orobico per raggiungere il centro di Pedrengo, dove sarà consegnato un decespugliatore alla Protezione Civile del Comune; si proseguirà poi per la RSA di Cene, una delle più colpite dalla pandemia, dove verranno consegnati 5 vaporizzatori indispensabili alla comunità per disinfettare le superfici delle camere degli ospiti.

Dopo Cene, la carovana punterà dove sarà donato un altro decespugliatore alla Protezione Civile Comunale, per poi proseguire a Berzo San Fermo verso Albano Sant’ Alessandro per regalare una asciugatrice alla RSA comunale. Anche il Comune di Brusaporto sarà toccato dalla carovana, il quale riceverà un defibrillatore automatico.

Al rientro in sede, verranno consegnati i fondi destinati alla Onlus Ceralacca, che si occupa dei disabili, alla Onlus Genesys, che si occupa della riabilitazione dagli incidentati stradali, alla Onlus Raphael, alla Associazione Nazionale Polizia di Stato e al Comune di Castione della Presolana.

L’evento sarà inoltre ripreso e trasmesso in diretta streaming alle ore 10:20, da Cene, sui canali web e social dell’ ASI – Automotoclub Storico Italiano ( https://www.asifed.it/aspettando-la-befana-dellasi-il-6-gennaio-sara-la-giornata-dedicata-al-motorismo-storico-solidale-2/), insieme a tutte le altre attività svolte dai Club Federati sul territorio nazionale, per poter condividere la gioia di donare.

Il Club Orobico Auto Moto D’Epoca, con questa splendida iniziativa, dimostra ancora una volta di essere una associazione molto attiva non solo nel mondo dell’automobilismo d’epoca, ma che vuole essere presente sul territorio, sempre pronta a sostenere le sue comunità e i suoi abitanti.

Articolo precedenteIppica, BetFlag, Vitruvio il favorito del Gran Premio Barbetta
Prossimo articoloVolley, torneo Wevza under 17 femminile, forfait della Francia