Archiviato l’europeo disputato in tappa unica ad Adria con un grandissimo successo grazie al lavoro della Federazione Motociclistica Italiana, torna il Campionato Italiano Velocità Minimoto questo fine settimana con il penultimo appuntamento stagionale che si disputerà nello storico tracciato di Jesolo.

La Pista Azzurra di Jesolo offre ai giovani piloti un tracciato da ben 712,8 metri con i suoi caratteristici rapidi curvoni da raccordare. Classifiche molto corte e ancora 100 punti da assegnare non daranno la possibilità a nessun pilota di fare strategia, tutti scatteranno dal via con l’unico obiettivo di collezionare il maggior numero di puti possibile.

Nella entry level Beast Junior A i primi venti piloti possono matematicamente giocarsi il titolo finale, tra i favoriti troviamo Leonardo Casadei (103 punti) e Lorenzo Fino (101 punti) al primo e secondo posto separati da soli due punti in classifica. Casadei nelle prime sei gare è riuscito a vincere per ben sei volte ma a causa di due quinti posti a Ferrara e un nono posto a Cascia non è riuscito a prendere il largo. Lo sfidante Fino segue il leader grazie a un rendimento più costante e una vittoria nell’ultimo round di Cascia.

Nella Junior B Edoardo Savino (141 punti) è riuscito a fare la differenza. Con cinque vittorie su sei gare e un terzo posto è riuscito a staccare di ben 35 punti Andrea Turrisi (106 punti) primo inseguitore. Terzo Martin Galiuto (103 punti) che farà di tutto per guadagnare almeno la seconda piazza in classifica generale.

Gabriel Tesini (150 punti) è imbattuto nella Junior C. Con sei vittorie su sei ha un ruolino di marcia impressionante che gli permette di guidare la classifica con il massimo dei punti. Gabriele Padovani (103 punti) insegue ben cosciente che non basteranno piazzamenti, dovrà mettere necessariamente le ruote davanti a quelle del leader per sperare di mantenere vive le speranze di vittoria in campionato.

Luca Bandini (133 punti), con almeno una vittoria ad ogni round fin qui disputato e la doppietta nell’appuntamento inaugurale, è il pilota da battere nella Open A. Fabio Ciotola (118 punti), a podio in tutte le gare, cercherà una prestazione consistente per prendersi la vetta della classifica.

Nella Open B tutti cercheranno di guadagnare terreno su Luca Fabris (123 punti) primo in classifica. Il primo inseguitore Francesco Zaramella (100 punti) avrà bisogno di recuperare dopo il weekend altalenante di Cascia in cui ha ottenuto un ottavo posto recuperando poi con la vittoria di gara due.

Tra i Gentleman tutti i piloti sono matematicamente in lotta per il titolo tricolore 2020. Giulio Cortesi (124 punti) e Giuseppe Tagliati (119 punti) sono separati da soli cinque punti pertanto tutto è ancora possibile in vetta alla classifica. Mauro Finelli (94 punti) tenterà di tornare sul gradino più alto del podio dopo aver ottenuto il massimo punteggio nella prima competizione stagionale.

Tra le piccole naked elettriche Thundervolt nk-er il leader Loris Capozzi (100 punti) e Alessandro Russo (100 punti) guidano la classifica del trofeo a pari punti. Capozzi ha all’attivo quattro vittorie consecutive nelle prime quattro gare, Russo ha primeggiato nelle ultime due competizioni a cui somma quattro piazzamenti sempre a punti. Luca Rosetti è terzo (98 punti). Anche Serena Boschetti (91 punti), con sole nove lunghezze di distacco, è in lotta per la vittoria della prima edizione del trofeo elettrico.

Domani mattina spazio ai due turni di qualifiche che determineranno le griglie delle due gare in programma nel pomeriggio.