Ifl maggio
Ifl maggio

Il penultimo turno della Ifl avrebbe potuto fare pensare a qualche squadra docile, pur non avendo necessità di vittoria, ma così non è stato. I Rhinos Milano, pur privi di Pryor, non hanno risparmiato energie per rimontare e battere nel finale i Giants Bolzano, rimettendo in corsa per il secondo posto nel Girone Nord i Panthers Parma, che la prossima settimana avranno solo la necessità di andare a vincere a Torino per certificarlo. Stesso discorso nel derby capitolino del Girone Sud. I Marines Lazio non hanno lasciato spazio ai Grizzlies Roma, nonostante i Dolphins fossero irraggiungibili. Gli Orsi ora hanno lo stesso record delle Aquile Ferrara che però possono vantare un +2 negli scontri diretti. Agli estensi basterà vincere a Bologna con i Warriors per conquistare l’ultimo posto disponibile per i playoff. Spot già raggiunto dai Guelfi Firenze che, anche in caso di sconfitta a Roma con i Grizzlies, sono certi del terzo posto. Milano sorride anche in Europa grazie ai Seamen che, travolgendo 43-6 gli ungheresi Wolves Budapest, passano il turno in Champions League.

I resoconti dell’11.ma giornata

Rhinos Milano-Giants Bolzano 29-27 (13-17) Senza Pryor e qualche altro titolare, i Rhinos Milano riescono a rimanere imbattuti, imponendosi in rimonta sui Giants Bolzano 29-27. Gli altoatesini a questo punto non possono più contare solo sulle proprie forze per arrivare secondi nel Girone Nord, ma sperare che i Giaguari riescano a superare i Panthers. Dopo una prima fase favorevole ai milanesi (13-3), gli ospiti hanno ribaltato il punteggio sul 13-17 alla fine del primo tempo, grazie ai lanci di Petersen per Bonacci e Gallina. Nel 3° quarto a un field goal di Guariento ha risposto un touchdown di Arioli per il 20-20. L’inerzia del match ha continuato a cambiare con un calcio di Catalani (23-20), un touchdown su lancio di Podavitte (23-27) e uno di corsa di Riccairdulli (29-27). Con meno di 2’ da giocare i Giants non sono riusciti a rimettere in piedi il match e, forse, la speranza di arrivare secondi.

Warriors Bologna-Guelfi Firenze 3-29 (3-22) I Guelfi Firenze compiono l’ultimo e decisivo passo, conquistando il terzo posto nel Girone Sud grazie al successo ottenuto a Bologna sui Warriors. I toscani potranno addirittura far riposare gran parte del personale domenica prossima a Roma, senza dover pagare alcun dazio anche in caso di sconfitta. Il match è però iniziato in salita per i gigliati, grazie a un field goal di Sluzars che ha portato i Warriors sul 3-0. Bardini ha rovesciato la situazione da un lancio di Dobson quindi, dopo un touchdown annullato ai padroni di casa, è maturato il 22-3 del primo tempo per gli ospiti, grazie a Dobson e De Vitis. Il primo drive del 3° quarto ha portato al terzo td pass di Dobson, stavolta per Carboni. La partita in seguito non ha più offerto emozioni, regalando spazio anche alle seconde linee.

Grizzlies Roma-Marines Lazio 28-48 (7-40) Derby tutto sommato divertente, che i Marines hanno controllato in pieno già dal 2° quarto, grazie al solito Herdmosson, capace da solo di mettere spesso in imbarazzo la difesa avversaria. Nella ripresa, nonostante l’infortunio di Hoffman, i Grizzlies sono riusciti a contenere meglio gli avversari e ridotto il punteggio a una misura più accettabile. Protagonisti di giornata Silvestro tra i biancocelesti e Gargano tra gli Orsi, entrambi autori di 3 ricezioni da touchdown. I Marines hanno potuto testare anche il nuovo safety Wynne che si è mosso bene al debutto assoluto nonostante un solo allenamento sulle spalle, mettendo a segno un intercetto. I Grizzlies a questo punto non sono però più padroni del loro destino playoff. Alle Aquile Ferrara basterà infatti vincere a Bologna con i Warriors per non preoccuparsi di quello che accadrà a Roma tra gli stessi Orsi e i Guelfi Firenze.

Classifiche

Girone Nord: Rhinos 1000 (9-0), Panthers e Giants 555 (5-4), Seamen 444 (4-5), Giaguari 333 (3-6), Lions 111 (1-8).

Girone Sud: Dolphins 1000 (9-0), Marines 777 (7-2), Guelfi (5-4) 555, Aquile e Grizzlies 333 (3-6), Warriors 0 (0-9).