Blue Team
Blue Team

Seppure con qualche sofferenza iniziale con Israele e nell’ultimo quarto con la Serbia, l’Italia centra il successo alle qualificazioni europee di Lignano Sabbiadoro e si guadagna il playoff con la Danimarca nel 2017 per un posto nel prossimo Europeo A. Allo Stadio Comunale Teghil, davanti a un discreto pubblico, gli azzurri hanno centrato l’obiettivo prefissato. Il match con Israele è stato a due facce: primo tempo con una serie di errori in campo e dalla panchina, ripresa come un rullo compressore, come probabilmente doveva essere dall’inizio. Che i simpatici israeliani valessero davvero poco sul campo lo ha messo in chiaro la Svizzera, travolgendoli senza tanti complimenti nella finale per il 3° posto. Sicuramente meglio l’Italia vista contro la Serbia. Per tre quarti di gioco gli azzurri hanno dato l’impressione di poter controllare la situazione senza molti problemi, contro un avversario decisamente più forte di quello incontrato venerdì. Nel finale però c’è stata grande sofferenza, anche se il pallone del sorpasso i serbi non lo hanno mai avuto a disposizione. OK Italia dunque, senza pensare però di essere arrivati. Lo scalino successivo che dovrà superare il Blue Team sarà molto più difficile. La Danimarca tre anni si dimostrò superiore all’Italia soprattutto nella gestione della partita, sfruttando ogni errore azzurro. C’è tempo per capire cosa è andato bene e cosa si potrà migliorare, per ora solo un applauso allo staff azzurro al completo, con una nota di merito particolare per Cotrone, chiaro MVP di entrambe le gare giocate dal Blue Team.

I risultati
Semifinali: Italia-Israele 40-10, Serbia-Svizzera 14-0.
Finale 3° posto: Svizzera-Israele 51-0.
Finale 1° posto: Italia-Serbia 17-14.

Foto Lorenza Morbidoni