Luca Bozza in azione a Castelletto di Branduzzo (Ph. Supermoto S1GP)

A Castelletto di Branduzzo ha ospitato nel weekend del 16-17 ottobre il conclusivo appuntamento stagionale dell’Europeo Supermoto con i Pata Talenti Azzurri FMI in evidenza. Ben figurando al Castelletto Circuit, i giovani piloti supportati dalla Federazione Motociclistica Italiana e da Pata Snack hanno portato a termine un’intensa stagione 2021, rivelatasi estremamente positiva sul profilo delle performance espresse e della crescita tecnico-agonistica mostrata.

Nell’Europeo Supermoto S2, ha maturato una proverbiale esperienza per il futuro Luca Bozza (Team L30 Racing TM Factory). Classificatosi quinto del Gran Premio di Lombardia con un quinto ed un quarto posto nelle due gare, il giovane Pata Talento Azzurro FMI ha portato a termine la stagione continentale con la quarta posizione finale di campionato con 181 punti all’attivo. Passando alla S4, Kevin Vandi (Team L30 Racing TM Factory) ha lottato fino all’ultima manche per la conquista del titolo europeo, sfumato per soli 2 punti. Terzo dell’evento, si è reso protagonista di un positivo 2021, confermandosi nell’élite della categoria per tutto l’arco della stagione, Internazionali d’Italia compresi.

A questo evento di Castelletto di Branduzzo erano inoltre presenti due Pata Talenti Azzurri FMI della Velocità, Alessandro Morosi e Filippo Farioli, rispettivamente primo e secondo dell’evento riservato alla S4 European Cup. Nello specifico, Morosi con un secondo ed un primo posto, Farioli con la vittoria di Gara 1 e la quinta posizione nella seconda manche in programma.

Massimo Beltrami, Direttore Tecnico Supermoto FMI: “Per i Talenti Azzurri resta una stagione dell’Europeo positiva. Questo il caso di Kevin Vandi, arrivato a soli 2 punti dalla conquista del titolo continentale, lottando fino all’ultima manche per raggiungere questo prestigioso traguardo. Kevin se l’è giocata fino all’ultimo e, considerando i suoi risultati raggiunti nel corso degli Internazionali d’Italia, per lui è stata una buona stagione. Parlando di Luca Bozza, a Castelletto ha vissuto un weekend a fasi alterne, mettendo in mostra buone cose combinate a qualche errorino. In ogni caso ha dato prova del suo valore e, considerando i suoi ampi margini di miglioramento, ha tutto il potenziale per proseguire con successo il suo percorso di crescita nel prossimo futuro, facendo tesoro dell’esperienza maturata quest’anno e delle buone performance espresse.”