Quattordicesima edizione del format targato CONI Lazio che fa incontrare atleti di tutti gli sport con gli studenti delle scuole medie della regione. Un progetto, nato nel 2006 ed esportato dalla Capitale a tutte le altre province, che negli anni ha cambiato pelle e affrontato molti temi, lasciando però inalterato il suo obiettivo. L’attività fisica in età giovanile rappresenta un elemento di crescita personale e l’incontro con il Campione per lo studente assume un significato polivalente che va oltre la semplice emozione e affronta temi come lealtà, impegno, perseveranza e rispetto per l’altro.

I numeri, in crescita, fanno registrare oltre 160 adesioni per l’a.s. 2018/19, a fronte delle 130 dell’anno scorso, quando al progetto parteciparono 67 testimonial di 35 discipline sportive. Anche per questo la partenza è stata anticipata di un mese rispetto alla stagione passata.

I Campioni della settimana. Ad aprire questa nuova edizione sarà il tennis con Mara Santangelo, prima azzurra a vincere un torneo del Grande Slam nel 2007 in doppio al Roland Garros, che incontrerà lunedì 3 dicembre gli studenti dell’I.C. via Fabiola di Roma. Mercoledì 5 la scena si sposta a Monterotondo, dove all’I.C. Giovagnoli arriverà Marco Lodadio. Il ginnasta di Frascati è reduce da un prestigioso bronzo agli anelli ai mondiali di Doha e rappresenta dopo Chechi, Coppolino e Morandi la grande tradizione anellistica azzurra. Da Monterotondo a Canale Monterano, dove giovedì 6 dicembre è attesa Caterina Banti. La velista azzurra è una delle new entry più prestigiose del progetto. Sul Nacra 17 in coppia con Ruggero Tita, infatti, Caterina nel 2018 ha vinto tutto: Mondiali, Europei, e tutte le tappe di coppa del Mondo (tranne una dove sono arrivati secondi). Velista dell’Anno 2018, ça va sans dire, della sua categoria, la Banti sarà ospite dell’I.C. di Manziana. La prima settimana de “I giovani incontrano i campioni” si chiuderà con un doppio appuntamento venerdì 7 dicembre. All’I.C. piazza Winkelmann di Roma a sedere tra i banchi sarà Daniele Masala, campione olimpico di pentathlon e oggi, tra le altre cose, anche docente universitario a Cassino. Ad Albano sarà invece protagonista il rugby grazie a una squadra di grande tradizione come le FF.OO., che al momento occupa il terzo posto nel campionato di Eccellenza.

“I giovani incontrano i campioni racconta il lato umano dello sport – spiega il presidente del Coni Lazio Riccardo Viola – e il suo parlare agli studenti in maniera diversa, non semplici destinatari ma interlocutori attivi e consapevoli, è il punto di forza di questo progetto.” (nella foto la coppia Banti-Tita in azione)