La bicicletta a contatto con i giovani. Massimo Folcarelli, presidente della Commissione Ciclocross della FCI, incontra nuovamente gli alunni delle medie. Stavolta ad accogliere il campione di ciclocross è il Comprensivo di Anzio Colonia nel quadro del progetto Coni Lazio. I ragazzi dell’istituto Acque del Turco hanno accolto con grande entusiamo l’alteta laziale, nelle aule dove si svolgono le lezioni e dopo una breve introduzione da parte dell’insegnante di educazione fisica, il professor Palma, sono stati proiettati alcuni video sulle performance nel settore fuoristrada. Il prezioso contributo di Bit & Led, pool di tecnici dell’immagine audio e video con base di lavoro nella città di Nettuno, ha permesso di visionare i vari momenti del palmarès del quarantaquattrenne di Anzio.

Folcarelli è stato innanzitutto protagonista nelle rassegne tricolori di mountainbike e ciclocross per ben 19 edizioni e ha raccolto ben 5 maglie iridate, di cui tre in Brasile e due in Francia. Oltre questo la sua storia sportiva raccoglie la bellezza di sei vittorie in maglia rosa al Giro d’Italia di ciclocross, ovvero la manifestazione ideata dalla A.s.d. Romano Scotti, la società più autorevole in materia di ciclocross in Italia. Gli alunni, e non parliamo solo dei ragazzi ma anche delle ragazzine, hanno chiesto con grande curiosità, una spiegazione pratica del funzionamento del cambio e dei freni della bicicletta; hanno voluto sapere la differenza in fatto di ruote e di coperture ed hanno anche voluto provarla per un breve tratto nel corridoio della scuola. L’atleta anziate si è prestato con piacere a queste dimostrazioni e ha precisato che l’attività agonistica è una scelta che va fatta con passione e determinazione e chiunque dei ragazzi, abbia voglia di avvicinarsi al mondo delle due ruote, verrà incoraggiato a farlo in base alla fascia di età di appartenenza. La scuola in questo quadro teorico si è detta promotrice di tutte le attività che favoriscano la scelta di praticare sport in seno alla scuola o all’esterno di essa, con il supporto delle famiglie e degli enti di promozione sportiva, nella fattispecie la Federazione Ciclistica Italiana.