Continua ad arricchirsi il parco di vetture N5 presenti in Italia e dopo le cinque nuove creature che stanno ricevendo le amorevoli cure di Tedak Racing, pronte ad aggiungersi alle altre dodici già attive, una nuova ventata di freschezza è arrivata di recente.

Durante la scorsa settimana, in quel di Sarno, ha mosso i suoi primi passi la nuova Citroen DS3 N5 targata HP Sport e Tirreno Motorsport, condotta da un “King Dragon” pronto a compiere un significativo salto di categoria e deciso ad essere tra i protagonisti del Trofeo Open N5.

“Ho effettuato un test la scorsa settimana a Sarno” – racconta “King Dragon” – “ed era la prima volta che guidavo una vettura N5, da quando ho preso l’abilitazione. Sono molto emozionato perchè questo è il raggiungimento di un sogno che si avvera. Un sogno che avevo da ragazzo ma che ho realizzato in età un po’ più avanzata. Grazie ad HP Sport ed a Tirreno Motorsport per aver creduto in questo progetto. Grazie ad Alfredo De Dominicis perchè ci ha dato le giuste indicazioni per poter percorrere la strada migliore. La N5 è un’auto che consiglio tantissimo, un giusto compromesso per chi vuole emergere. Ci sono tante auto di nuova generazione, penso alle Rally 4 ed alle Rally 5, ma per chi cerca qualcosa in più la N5 è un’ottima soluzione. È una vera auto da corsa, non un adattamento di qualcos’altro. Facilissima da guidare e divertente.”

“Complimenti a Carmine De Riso ed a tutta la Tirreno Motorsport” – gli fa eco Alfredo De Dominicis (ideatore del progetto N5 Italia) – “perchè, grazie al loro impegno ed alla loro fiducia nel nostro progetto, il parco auto N5 cresce sempre più. Cinque in costruzione e, con le dodici già presenti, saliamo a quota diciassette in Italia. In due anni, resi difficili dalla pandemia, raggiungere questo risultato è un traguardo significativo. Non ci vogliamo però fermare qui. Siamo felici di avere un nuovo pretendente al Trofeo Open N5 ma altrettanto entusiasti di poter avere un nuovo noleggiatore nel mondo di N5 Italia, che arricchirà l’offerta del nostro mercato.”

Sfruttando un regolamento che consente ad ogni pilota di tracciare, autonomamente, il proprio cammino la stagione 2022 vedrà il pilota di Napoli presente alla Targa Florio (dal 5 al 8 Maggio) ed al Rally di Alba (dal 23 al 26 Giugno), eventi valevoli per il Campionato Italiano Assoluto Rally ma soprattutto a coefficiente cinque per la serie cadetta di N5 Italia e di M33.

Due assi nella manica ai quali “King Dragon” aggiungerà la partecipazione alla Coppa Rally ACI Sport, ancora indeciso tra la zona sette, quella del sud Italia, e la otto, nella sola Sicilia.

“Parteciperemo alle due gare a massimo coefficiente” – aggiunge “King Dragon” – “per poi dedicarci ad una delle due zone CRZ del sud. Siamo ancora indecisi se affrontare la sette o la otto ma devo ammettere che le gare della Sicilia mi piacciono parecchio. Staremo a vedere.”

Articolo precedenteMM Motorsport cala il poker al Rally dell’Elba
Prossimo articoloVolley, Fipav Roma, Cali campione nell’under 16 femminile, KK Eur nell’under17 maschile