Lotta senza tregua, in classe Rally 5, all’Halloween Ronde dello scorso fine settimana e tra i magnifici tre, racchiusi in meno di due secondi, si è messo in evidenza anche Roberto Maddalosso, affiancato da Nicola Doria su una Renault Clio Rally 5.

A bordo dell’esemplare messo a disposizione da PR2 Sport il portacolori di Motor Valley Racing Division affrontava il primo passaggio domenicale sulla “Serravalle” con una gomma rivelatasi troppo dura, finendo in coda al gruppo con un ritardo di quasi venti secondi da recuperare.

La successiva ripetizione, grazie ad una scelta di coperture più azzeccata, consentiva al patavino di recuperare il terreno perso sul secondo, presentandosi al giro di boa a pari tempo.

“Già dallo shakedown abbiamo visto che potevamo essere competitivi” – racconta Maddalosso – “perchè, sul bagnato, siamo riusciti ad essere i migliori. La Domenica è uscito il sole e siamo entrati nella prima con gomme da asciutto pieno. Non è stata la scelta migliore ed infatti eravamo dietro a tutti. Per la seconda siamo andati verso una mescola più morbida, regolando anche l’altezza del posteriore, e siamo stati in grado di agganciare il secondo di classe.”

Al calare del buio la classifica subiva un radicale cambiamento con Maddalosso che firmava la migliore prestazione e con il leader provvisorio che accusava un ritardo di venti secondi.

In un colpo soltanto i divari venivano ridimensionati pesantemente e, al via dell’ultima tornata, l’unica punta della scuderia di Modena si ritrovava alle spalle del primo, a meno 7”5.

Con poco più di otto chilometri ancora da disputare il pilota della francesina cercava di spremere al massimo ogni singolo cavallo, chiudendo con il secondo tempo, a 2”6 dal migliore, ma con il detentore della testa della classifica ancora in affanno, nuovamente il peggiore.

Un finale rocambolesco che ha visto l’alfiere del sodalizio modenese chiudere terzo di classe Rally 5, con un ritardo di tre decimi dal secondo e con 1”9 a separarlo dalla vittoria finale.

“Con il buio siamo riusciti ad esprimerci molto bene” – aggiunge Maddalosso – “ed abbiamo iniziato a rosicchiare, specialmente sul terzo passaggio, quasi tutto il vantaggio a chi era in testa. Siamo arrivati, al via dell’ultima prova, a giocarci la vittoria. Eravamo in tre in nove secondi e tutto poteva ancora accadere. Nel passaggio finale, corso totalmente in notturna, abbiamo cercato di dare il massimo ma non è bastato. È stata davvero una lotta avvincente ed anche se abbiamo finito terzi siamo soddisfatti per aver combattuto fino all’ultimo metro. Io e Nicola ci siamo divertiti molto ed è stato bello battagliare, sul filo dei decimi di secondo, per tutta la giornata di gara. Diciamo che la Repubblica di San Marino continua a portarmi bene, qui riesco sempre ad avere delle belle soddisfazioni. Avanti così. Un particolare ringraziamento lo voglio fare a PR2 Sport perchè mi ha messo nelle mani una Clio perfetta. Grazie anche alla scuderia Motor Valley Racing Division, sempre vicina a noi e pronta a darci il suo supporto. Grazie anche a tutti i nostri partners, fondamentali per poter raggiungere questi risultati.”

Articolo precedenteCalcio, ULN Consalvo, sabato la festa per i cinquant’anni di storia del club
Prossimo articoloDa Lugo alla nazionale passando da Bologna, la storia di Darius Groza