26 marzo 2018 PREDAZZO Cerimonia di apertura della 65^ edizione del “Trofeo Cinque Nazioni” di sci, la manifestazione sportiva riservata agli atleti appartenenti ai Corpi di Polizia Doganale di Austria, Francia, Germania, Svizzera e Italia. Il “Trofeo Cinque Nazioni” la manifestazione si svolge in Valle di Fiemme (TN) dal 26 al 30 marzo 2018 sulle nevi dell’Alpe di Pampeago, per le gare di sci alpino, e a Passo Lavazè per il fondo e la pattuglia di fondo e tiro. Predazzo Scuola Alpina G di F. 26 marzo 2018
26 marzo 2018 PREDAZZO Cerimonia di apertura della 65^ edizione del “Trofeo Cinque Nazioni” di sci, la manifestazione sportiva riservata agli atleti appartenenti ai Corpi di Polizia Doganale di Austria, Francia, Germania, Svizzera e Italia. Il “Trofeo Cinque Nazioni” la manifestazione si svolge in Valle di Fiemme (TN) dal 26 al 30 marzo 2018 sulle nevi dell’Alpe di Pampeago, per le gare di sci alpino, e a Passo Lavazè per il fondo e la pattuglia di fondo e tiro. Predazzo Scuola Alpina G di F. 26 marzo 2018 "Copyright PHOTO ELVIS"

Con una semplice ma al contempo suggestiva ed emozionante cerimonia d’apertura, svoltasi questa sera in Piazza Santi Apostoli a Predazzo, ha preso ufficialmente il via la 65.ma edizione del Trofeo Cinque Nazioni di sci, la manifestazione sportiva invernale riservata agli atleti appartenenti ai Corpi di Polizia Doganale di Austria, Francia, Germania, Svizzera e Italia. Alla presenza di numerose Autorità politiche, civili, militari e religiose, le delegazioni sportive dei Paesi partecipanti, accompagnate da oltre 300 giovani studenti dei Comprensori scolastici di Predazzo, Cavalese e Pozza di Fassa, hanno sfilato lungo il centro storico di Predazzo accogliendo idealmente l’abbraccio di tutta la comunità trentina prima di schierarsi, come da protocollo, davanti alle bandiere dei rispettivi Paesi per partecipare alla parte formale della cerimonia con i discorsi delle Autorità, la presentazione delle delegazioni e l’immancabile alzabandiera con gli inni delle cinque Nazioni presenti. Ad aprire gli interventi il Presidente del Comitato Organizzatore e Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, Generale di Brigata Raffaele Romano, che ha sottolineato come le Fiamme Gialle sono “onorate di continuare, nel solco della tradizione di questa sentita manifestazione sportiva, il proprio impegno nel Trofeo Cinque Nazioni, una rassegna ricca di storia e campioni di altissimo livello”. Il Generale Romano ha poi passato la parola al sindaco di Predazzo, Dott.ssa Maria Bosin, che nel dare il benvenuto alle delegazioni presenti, ha sottolineato come la comunità di Predazzo sia “lieta di ospitare questo prestigioso evento”. L’Assessore alla cultura, cooperazione, sport e protezione civile della Provincia Autonoma di Trento, Tiziano Mellarini, ha evidenziato come “per il Trentino, ospitare il Trofeo Cinque Nazioni, è motivo di soddisfazione ed orgoglio e una conferma della grande e proficua sinergia fra tutti gli attori coinvolti nell’organizzazione di questo grande evento”. L’ultimo intervento è stato quello del Generale di Divisione Walter Manzon, Vice Ispettore per gli Istituti di Istruzione della Guardia di Finanza, che prima di dichiarare ufficialmente aperta la 65^ edizione del Cinque Nazioni, ha ricordato che il Trofeo “è tornato nella terra dove, nel 1952, ebbe origine. Le Fiamme Gialle sono onorate di continuare questa tradizione che, attraverso lo sport, rinnova collaborazioni e scambi con i Paesi confinanti”.

La cerimonia d’apertura è stata preceduta da un evento attesissimo dai ragazzi delle scuole di Fiemme e Fassa: l’Incontro con il Campione. La sala cinema della Scuola Alpina della Guardia di Finanza ha fatto nel pomeriggio da cornice ad una splendida manifestazione che ha permesso agli alunni di conoscere da vicino una rappresentanza di campioni delle Nazioni presenti.

Per l’Austria hanno partecipato Katharina Gallhuber (medaglia di bronzo nello slalom a PyeongChang), Stephanie Venier (argento in discesa ai Mondiali di St. Moritz 2017) e Lukas Klapfer (2 bronzi nella combinata nordica a PyeongChang). Per la Francia sono intervenuti i fondisti Jean Marc Gaillard e Adrien Backscheider, entrambi a medaglia ai Giochi di PyeongChang. La Svizzera è stata rappresentata dalla biathleta Selina Chernousova-Gasparin (argento nell’individuale a Sochi 2014) e dal giovane fondista Ueli Schnider. Per la Germania presenti due campioni di livello stellare: la gigantista Viktoria Rebensburg (vincitrice della Coppa del Mondo 2017/2018 di specialità) e il velocista Thomas Dressen (vincitore della mitica discesa di Coppa del Mondo di Kitzbuehel sulla difficilissima “Streif”). Ed infine l’Italia, con due atleti che non hanno bisogno di molte presentazioni: Christof Innerhofer e Manuela Moelgg, acclamati dagli alunni in visibilio che li hanno subissati di domande, richieste di autografi e le immancabili foto-ricordo.