Home Archivio OlimpoPress Grattarola ritorna alla vittoria nel Campionato Italiano Trial a Baceno

Grattarola ritorna alla vittoria nel Campionato Italiano Trial a Baceno

36
Matteo Grattarola vince nella TR1-Internazionale a Baceno

Complessivamente più di 180 partecipanti tra piloti del Campionato Italiano Trial e MiniTrial accompagnati dai rispettivi assistenti, un evento organizzato senza trascurare il benché minimo dettaglio da parte del Moto Club Domo ’70, gare dall’elevato tasso di spettacolarità con imprescindibili prerogative sportive. Con questi elementi è andato in archivio il penultimo appuntamento stagionale della serie tricolore disputatosi tra i Comuni di Baceno e Crodo (VB). In un weekend che ha sancito il ritorno della massima espressione delle due ruote trialistiche in uno dei territori di maggior storia e tradizione della specialità, si sono aggiudicati le vittorie nelle rispettive categorie di appartenenza Matteo Grattarola (TR1-Internazionale), Manuel Copetti (TR2), Matteo Bosis (TR3), Valentino Feltrin (TR3 125), Giovanni Pizzini (TR3 Open), Flavio Magrini (TR4), Edoardo Verdari (E-Trial) con Alex Brancati alla sua quinta affermazione consecutiva nella graduatoria Femminile.

Le 12 zone ripetute per 2 giri, sapientemente preparate con competenza e professionalità dallo staff del Moto Club Domo ’70, hanno offerto confronti avvincenti a cominciare dalla top class TR1-Internazionale. Reduce dal secondo posto di Paularo che ha interrotto la personale striscia di 37 vittorie consecutive, Matteo Grattarola (Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team) è tornato sul gradino più alto del podio al culmine di una brillante prestazione. A confronto diretto fino all’ultima zona con la wild card d’eccezione James Dabill (Beta Factory Trial), il pluri-Campione italiano in carica ha messo a segno la sua quarta vittoria in cinque round con sole 5 penalità all’attivo, nessuna delle quali registrate al secondo giro di gara. Con questa affermazione, ottenuta con 3 penalità in meno rispetto all’esperto trialista britannico, il Campione del Mondo Trial2 in carica ha consolidato la sua leadership di campionato regolando Luca Petrella (Beta) e Gianluca Tournour (Team SPEA GasGas Italia NILS), rispettivamente terzo e quarto a Baceno, secondo e terzo per quanto concerne la graduatoria della TR1 tricolore. A seguire spazio per il giovanissimo Andrea Riva (Team TRRS Italia) che ha preceduto il Campione italiano TR2 in carica Lorenzo Gandola (Vertigo), buona prova in casa per Francesco Iolitta (TRRS) e Filippo Locca (Beta Team Locca), completano la top-10 Pietro Petrangeli (Sherco) e Giacomo Saleri (Beta).
Giochi apertissimi nella cadetta TR2. Grazie alla seconda vittoria stagionale, Manuel Copetti (Team TRRS Italia) ha accorciato le distanze in campionato rispetto a Sergio Piardi (Beta Team Locca), quarto in questa trasferta in Valle Antigorio. Il giovane portacolori TRRS è riuscito a spuntarla all’ultimo con 1 sola penalità rispetto a Luca Corvi (Team SPEA GasGas Italia NILS), 2 nei confronti del convincente Mattia Spreafico (Sherco BBR Offroad), con quest’ordine a completare il podio in una contesa risoltasi soltanto all’ultima zona.

Altrettanto spettacolare la TR3 con Matteo Bosis, figlio d’arte recentemente ingaggiato dal Team TRRS Italia, al primo hurrà stagionale appropriandosi della “Maglia Leader”. Per 1 solta penalità Bosis ha avuto ragione di Luca Poncia (Beta), poco staccato Michele Ruga (Scorpa) adesso a -1 in campionato. Quarto e quinto posto rispettivamente per Alessandro Nucifora (Jotagas) ed Andrea Gabutti (Team TRRS Italia), quest’ultimo adesso a 5 lunghezze di svantaggio nella generale. Nella TR3 125 dei giovanissimi da 14 a 21 anni d’età è proseguito il testa-a-testa tra Valentino Feltrin (GasGas) e Cristian Bassi (Beta), con quest’ordine nella gara di Baceno ed in campionato con 1 punticino a favore del portacolori Talenti Azzurri FMI e delle Fiamme Oro. Ancora un terzo posto in gara e nella generale invece per Dario Doglio (Team SPEA GasGas Italia NILS).

Passando alla TR3 Open, successo importante per Giovanni Pizzini (Beta) che tiene aperti i giochi per il titolo. Con sole 4 penalità accusate nei due giri di gara ha preceduto il capo-classifica Marco Andreoli (Vertigo), con la regola degli zeri che ha promosso sul terzo gradino del podio Paolo Lazzaroni (TRRS) a scapito di Moreno Ramoni (Sherco), tesserato proprio con il Moto Club Domo ’70.

Tappa di Baceno rivelatasi decisiva per la TR4 caratterizzata da ben 25 partecipanti. Con il secondo posto in gara Michael Vignaroli (Beta) ha chiuso i giochi per la vittoria finale, preceduto in questa circostanza da Flavio Magrini (Beta) vincitore di giornata. Terzo posto per Roberto Prina (Beta) seguito da Emanuele Gilardini (Montesa).

La E-Trial, classe espressamente riservata alle moto elettriche monopolizzata dalle Electric Motion del Future Trial Team, ha prodotto la quarta vittoria in cinque gare di Edoardo Verdari a precedere i compagni di squadra Gian Paolo Concina e Francesco Vignola.

Nella graduatoria Femminile, Alex Brancati su Beta ha messo a segno la quinta affermazione in cinque round, consolidando a punteggio pieno la sua leadership di campionato. Secondo posto per Martina Gallieni (Team TRRS Italia), terza e quarta posizione rispettivamente per Emanuela Spadoni (GasGas) e Jasmine Rosina Conti (GasGas).
In abbinamento con i “grandi” dell’Italiano Trial, i giovanissimi di almeno 8 anni di età del Campionato Italiano MiniTrial a Baceno hanno disputato il penultimo appuntamento stagionale, come sempre in un percorso chiuso al traffico e reso ancor più facilitato per i neofiti della specialità. Nella classe MiniTrial A Giacomo Brunisso, giovane alfiere dei Talenti Azzurri FMI e del Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro, in sella alla propria GasGas si è assicurato il titolo con una tappa d’anticipo in virtù della quinta affermazione in cinque gare a precedere in questa circostanza Roberto Cesaretto (GasGas). Prestazione da rimarcare di Mirko Pedretti (Beta) nella MiniTrial B, vincitore con 1 sola penalità, consolidando la sua leadership in campionato rispetto a Gabriele Agostinis (Vertigo) e Christian Svanella (GasGas). La MiniTrial C ha proposto la gara perfetta di Marco Turco, su GasGas vincitore senza accusare alcuna penalità, regolando Pietro Sembenini (Sembenini NILS Trial Team) ed il capo-classifica Matteo Cella (Beta). Prosegue nella MiniTrial D il trionfale percorso di crescita della giovanissima Alice Bergamo (GasGas), mentre nella MiniTrial Open si è imposto Daniel Cerutti (GasGas) con zero penalità a precedere Lorenzo Zeccarelli (Beta) e Martino Vittori (Beta). Nella E-Trial B nuovo hurrà per Michele Vietti Violi su Beta conquistando la vittoria finale di categoria, giochi aperti nella Femminile B con Martina Brandani (GasGas) sul gradino più alto del podio a Baceno seguita da Aylen Scalvedi (Beta) e Alessia Bacchetta (GasGas).