È iniziata oggi l’avventura dei nostri Juniores di Fossa Olimpica e di Skeet, che prenderanno parte alla Junior World Cup di Suhl, in Germania. I ragazzi sono partiti la scorsa notte alla volta della cittadina tedesca, determinati a dare il meglio in entrambe le discipline. La competizione internazionale che, iniziata ufficialmente oggi, si chiuderà il 19 luglio p.v., vedrà scendere in campo i giovani atleti provenienti da tutto il mondo per rifle, pistol e shotgun: 55 i Paesi in gara per un totale di 678 tiratori. Le gare per la delegazione italiana inizieranno ufficialmente domenica 14 luglio, con il primo giorno di qualifica per il Trap maschile e femminile, con le finali in programma lunedì 15 e martedì 16 luglio per il Trap Mixed Team. Mercoledì 17 luglio sarà la volta dei ragazzi e delle ragazze dello Skeet per il primo giorno di gara: le finali si svolgeranno giovedì 18 luglio. I nostri diciotto Juniores sono carichi e decisi a tornare vittoriosi, come ci ha confermato il tecnico Alberto Di Santolo che abbiamo raggiunto telefonicamente mentre era in viaggio. “Come sempre i nostri ragazzi sono pieni di aspettative e mentalmente pronti per affrontare una gara così importante – sono state le sue parole – Trattandosi di una Coppa del Mondo, se la dovranno vedere con molti altri atleti e con un livello tecnico decisamente alto: ma sono tutti pronti a dare il loro meglio”. Tra gli Juniores diretti a Suhl, ci sono anche Matteo Marongiu e Gaia Ragazzini, che hanno conquistato la medaglia d’argento nel Mixed di Trap al Campionato Mondiale di Lonato del Garda (BS), che si è concluso ieri. Un motivo in più per continuare su questa strada vincente e puntare al gradino più alto del podio.