Anche il Para-Trap è pronto per assegnare i titoli di Campione del Mondo della stagione 2022. Ad ospitare le gare, in programma da domani martedì 8 novembre, saranno le pedane di Al Ain negli Emirati Arabi Uniti. Già da ieri la squadra azzurra del Commissario Tecnico Benedetto Barberini si è cimentata con i lanci dell’Equestrian and Shooting Complex di Al Ain per iniziare l’avvicinamento alla competizione. Domani, martedì 8 novembre, i tiratori ultimeranno la preparazione negli allenamenti ufficiali, mentre la competizione iridata si svolgerà mercoledì 9 e giovedì 10 novembre. Per tentare l’assalto ai Titoli il Tecnico azzurro ha convocato  Oreste Lai (Fiamme Oro) di Sestu (CA) nel comparto dei PT1, ovvero i tiratori in carrozzina, Saverio Cuciti di Forte dei Marmi (LU) ed Alessandro Spagnoli di Carrara (MS) in quella dei PT2, ovvero quella riservata ai tiratori con disabilità agli arti inferiori, e Gabriele Nanni (Fiamme Oro) di Sala Bolognese (BO), Francesco Nespeca (Carabinieri) di Monteprandone (AP) ed Emilio Poli di Gavardo (BS) in quella dei PT3, ovvero quella riservata ai tiratori con disabilità agli arti superiori.

Al termine delle qualificazioni, con 75 piattelli il primo giorno e 50 il secondo, i migliori sei tiratori di ogni classificazione funzionale si sfideranno nella finali per la conquista del podio.

Articolo precedenteCircolo canottieri Roma, si avvicina il “Galeazzi”
Prossimo articoloDroni, mercato italiano in crescita