Deborah Liguori in attacco
Deborah Liguori in attacco

C’è voglia di riprendere la giusta marcia, la retta via dei tre punti per rafforzare il secondo posto in classifica. La Giovolley, dopo la settimana di riposo, è quanto mai carica e motivata nell’andare alla ricerca della prestazione e del successo. Al PalaGiovolley domenica alle ore 16.30, nella quinta giornata del girone di ritorno della B1, arriverà la Luvo Barattoli Arzano, una partita fondamentale per mantenere la seconda piazza e le alte sfere. Così, dopo lo scivolone a Marsala, c’è coesione e grande voglia di riscatto. Arzano, battuto all’andata per 3-0, arriverà ad Aprilia per non recitare il ruolo di vittima sacrificale, ma per tenere alta la testa. La squadra di Paolo Collavini, nonostante la posizione in classifica, è terz’ultima con 16 punti (6 vittorie e 11 sconfitte), dispone di buone bocche da fuoco come le due Ascensao, Postiglione e Campolo. Aprilia viene da un ottimo inizio di 2017 cinque vittorie nelle ultime sette giornate, è seconda con 35 punti assieme a Montella. In tre punti sono raccolte le quattro maggiori indiziate per i tre posti nei playoff, ci sarà da lottare fino alla fine.

Il pensiero sul match da parte di Deborah Liguori (foto Catinella). “Come abbiamo visto fino a questo momento è un campionato molto difficile e soprattutto equilibrato, si deve lottare in ogni singola partita, senza vedere la classifica, puoi vincere o perdere con chiunque. Noi dobbiamo giocare con lo stesso atteggiamento, non sarà facile contro Arzano che ha dimostrato di esser una buona squadra. Iniziamo un periodo difficile, dobbiamo stringere i denti e far prevalere il fattore casalingo, vogliamo arrivare fino in fondo”.