Infantino presidente
General Secretary Gianni Infantino speaks during the UEFA 2014/15 Futsal Cup Preliminary and Main Round Draw at the UEFA headquarters, The House of European Football, on July 3, 2014 in Nyon, Switzerland. (Photo by Harold Cunningham/Getty Images for UEFA) - foto tratta dal web

Una rincorsa iniziata un mese fa nelle quote dei bookmaker e culminata oggi con l’elezione. Gianni Infantino è il nuovo presidente della Fifa, eletto con 115 voti dopo la seconda votazione. Un risultato a sorpresa ma non troppo per i quotisti internazionali, vista la rimonta che il segretario generale della Uefa ha compiuto da inizio anno. Grazie al sostegno dei grandi big del calcio (José Mourinho e Luis Figo erano presenti al lancio del sua manifesto elettorale) e soprattutto all’appoggio della Uefa, Infantino è avanzato sul tabellone Paddy Power dall’8,00 di gennaio al 2,80 di ventiquattro ore fa. In testa, riferisce Agipronews, era rimasto Salman Ben Ebrahim Al-Khalifa, presidente della Asian Football Confederation e vicepresidente del Comitato Esecutivo, offerto a 1,60.

Il dirigente svizzero di origine italiana, segretario generale della Uefa, ha raccolto al secondo turno 115 voti, più del necessario (ne bastavano 104) per ottenere la presidenza della Federazione internazionale. Battuta la concorrenza dello sceicco Salman Bin Ibrahim al Khalifa, che si è fermato a 88 voti. Appena 4 preferenze per il principe Alì di Giordania, zero per Jerome Champagne. Il quinto candidato, Tokyo Sexwale, si era ritirato prima che prendessero il via le votazioni. (fonte Sporteconomy)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here