Maritozzi Ciccialsugo e Carmelo
Maritozzi Ciccialsugo e Carmelo

“Maritozzi” e “Libri e bar Pallotta” sono due entità molto simili a due fidanzati che si sono promessi di scambiarsi le vere del matrimonio. E’ questo l’epilogo della serata vissuta a piazza di ponte Milvio, dove il trio composto da un prof delle superiori, un avvocato e un giornalista ha portato in scena “Italia-Brasile ’82 e le altre”, reading teatrale scritto, diretto e interpretato dalla triade in questione (Antonello Ricci, Alessandro Tozzi e Massimiliano Morelli), battezzata quattro anni fa col nome delle prelibatezze che si gustano normalmente al bar per una semplice coincidenza, per intenderci unendo, frazionati ad arte, un nome e due cognomi della compagnia. Che racconta sempre amarcord legati al calcio senza soffermarsi sulla fredda cronaca, ma ampliando il discorso con persone, fatti e curiosità che gravitano attorno alle loro storie. Nell’appuntamento vissuto su una delle piazze più conosciute della capitale il trio ha riportato in scena il mundial spagnolo vinto dagli azzurri, incorniciandolo con le vignette di Forattini, la pipa e la caparbietà di Sandro Pertini, il Berlusconi allentore dell’Edilnord e spaccati simili d’un Paese che non c’è più, l’Italia. O, almeno, che non c’è più per come era prima, meno tecnologico ma certamente più umano. Supportati dalla regia di “Ciccialsugo” e della preparazione scenica di Carmelo Calì, Carla Campus e Daniela Tulotta, il reading calcistico è piaciuto al punto che a settembre, stessa location, i “Maritozzi” torneranno in scena con altre due opere “pallonare”.