Altra Domenica da protagonista per Funny Team, rientrato dal Formula Driver Noventa di Piave con un bottino che conta due vittorie ed altrettanti terzi posti, nell’evento valevole per il Trofeo Nord Est 2021 ASI, organizzato da TRC Racing.

A firmare il primo sigillo ci ha pensato “Bibe Junior” che, in coppia con Elisa Serafin su una Citroen Saxo, ha regalato alla scuderia di Abano Terme il successo nella categoria Rally 2.

“Per me Noventa di Piave è la gara di casa” – racconta “Bibe Junior” – “perchè nasconde moltissimi ricordi ed altrettanti significati. È sempre un appuntamento molto sentito. Eravamo qui per allenarci e per testare la nostra vettura, in vista dei futuri impegni che ci vedranno al via in diverse discipline. Passeremo dallo slalom ad Este, al Dolomiti Rally e concluderemo in pista a Precenicco. Anche se la nostra Saxo non è ideale per questa tipologia di eventi devo dire che si è comportata molto bene, come sempre. Abbiamo migliorato, manche dopo manche e siamo riusciti ad ottenere una bella vittoria. Vorrei fare i complimenti alla TRC Racing per aver organizzato un ottimo evento. Grazie anche al sempre presente Flavio, presidente della nostra scuderia, ma anche a mamma, ad Elisa, ai compagni di scuderia ed a tutti i nostri partners.”


A fargli compagnia, sul gradino più alto del podio di categoria SC, ci ha pensato un ottimo Gabriele Donato, alla guida di una Renault Clio 1.8, autore della doppietta per Funny Team.

“Una gara impegnativa” – racconta Donato – “per via delle tante chicanes presenti sul tracciato. La nostra vettura si è comportata in modo egregio, zero noie dal punto di vista meccanico. Speriamo di continuare con questo trend anche nel prossimo appuntamento a Pomposa.”

Ai due allori si sono aggiunti altrettanti terzi posti, a partire da quello centrato in categoria Lady da Giulia Bonollo su una vettura gemella, rinnovando la propria posizione di leader nella serie.

Sul gradino più basso del podio, in categoria C, uno Steev Zanta che, galvanizzato dalla crescita oltre confine, si è dimostrato competitivo anche in patria sulla, sua Renault 5 GT Turbo.

A seguirlo a ruota, alla fine quarto in classe C ed ancora capoclassifica in campionato, uno sfortunato Michele Daniele, su analoga vettura, rallentato in avvio di giornata da problemi di setup e poi bloccato dalla rottura della cinghia dell’alternatore, all’inizio della quarta manche.

Peggio andava a “Stuart”, alla guida di una Fiat Seicento Sporting, che accusava il cedimento del supporto motore nella prima tornata e che abbandonava la compagnia dopo un paio di giri.

“Un’altra trasferta molto buona per la nostra scuderia” – racconta Flavio Zoccarato (presidente Funny Team) – “perchè ottenere quattro risultati utili su sei, due vittorie e due podi, ed avere come peggiore un quarto posto, se così si può dire, è certamente un bilancio importante. Abbiamo accusato un solo ritiro su sei. Siamo molto soddisfatti e vogliamo continuare così.”