Si è chiusa questa sera a Pescantina (VR) la stagione regolare del Campionato della Italian Football League, la Prima Divisione FIDAF. Nessuna sorpresa nell’unica partita in programma, quella tra i Seamen Milano, in testa alla classifica, e i Mastini Verona, esordienti nella massima serie e già matematicamente esclusi dalla post-season. Troppo ampio il divario tecnico tra le due squadre per sperare in un match combattuto, chiuso dai marinai meneghini già nel primo quarto, con un parziale di 28 a 3 e il primo TD arrivato sull’asse aereo Zahradka-Castle alla primissima azione della partita. Come sempre, è stato il passing game dei Seamen a dare spettacolo, con Luke Zahradka che ha giocato per poco meno di due quarti di gioco, prima di lasciare il campo al giovanissimo Giacomo Troni, autore di un bel TD pass prima dell’half time e di alcune giocate di pregio negli ultimi due quarti della partita.
Squadre negli spogliatoi sul punteggio di 40 a 3, dopo le segnature di Markell Castle (2), Filippo Fiammenghi, Lorenzo Freschi, Giacomo Querzola e Ismail Lamamra. Per i Mastini, a segno il field goal calciato da Amerigo Monte.

Molto veloci gli ultimi due quarti di gioco, anche in forza della ‘mercy rule’ che, stante il punteggio, ha fatto correre il tempo senza interruzioni fino al fischio finale. Onore ai Mastini, che hanno comunque provato a macinare gioco, e a Bryant Hayes, il cornerback americano schierato per tutta la partita anche come quarterback e che ha dimostrato grande cuore e volontà di onorare il campo veronese in questa sua ultima apparizione stagionale, segnando anche l’unico TD scaligero della serata. La partita si è chiusa sul punteggio di 40 a 10, con molti giovani in campo per i Seamen e l’applauso dei tanti tifosi presenti sugli spalti.

I Seamen Milano, dunque, chiudono da imbattuti la regular season e ora avranno due settimane di pausa prima delle semifinali, dove incontreranno la vincente del primo turno dei Playoff tra Dolphins Ancona e Vipers Modena.

 

Articolo precedenteMotul Fim Superbike World Championship, appuntamento il 10 giugno
Prossimo articoloTorino è pronta ad accogliere i XXXVII Giochi Nazionali Estivi Special Olympics