Nel weekend tornano in campo pressoché a ranghi completi le squadre della Italian Football League, con la posta in gioco che si alza sempre di più quando mancano 2 giornate alla fine della stagione regolare. E se per Guelfi, Panthers e Dolphins la ‘post season’ è già una certezza da qualche settimana, più serrata è la lotta alle loro spalle con 4 squadre divise tra loro da una manciata di punti: Rhinos, Frogs, Skorpions e Ducks potrebbero arrivare a fine maggio con la necessità di guardare ai risultati degli scontri diretti per sbrogliare la matassa e vedersi assegnato un posto tra le 6 squadre che contano.

Si comincia sabato pomeriggio con Panthers Parma vs Mastini Verona, partita che ha poco da dire in termini di classifica, con i veronesi ormai fuori dai giochi e gli emiliani in piena corsa sia per lo scudetto che per il titolo in CEFL, il campionato centro europeo per club dove, con la vittoria della scorsa settimana, i Panthers hanno conquistato la semifinale. E’ probabile che vedremo un buon turnover di giocatori in campo, occasione importante per far fare esperienza anche ai più giovani o a chi, sino ad ora, ha avuto poche possibilità di giocare, e per testare qualche nuovo schema che potrebbe tornare parecchio utile nell’ultimo appuntamento di stagione, soprattutto per i Mastini, che chiuderanno la IFL 2023 contro gli SSW Warriors.

Alle 18.00, al Vigorelli di Milano, tornano in campo i Rhinos dopo due settimane di riposo e con l’ennesimo cambio tra i giocatori di scuola straniera effettuato dalla dirigenza: via il neo-arrivato QB irlandese Matthew O’Meara e benvenuto a Behn Woll Tchiyoko, DB e WR francese dal recente passato in ELF, tra le fila dei Leipzig Kings. Pare dunque confermata (e a buona ragione) da coach Nobile la fiducia nel proprio giovane QB italiano, Raven Ines, chiamato sabato alla sfidante prova contro la difesa dei Guelfi Firenze. Reduci dalla sconfitta in CEFL della scorsa settimana, i Campioni d’Italia in carica arriveranno a Milano con la conferma del recupero record di Andrea Fimiani in cabina di regia e con la sicura intenzione di chiudere la stagione regolare con una vittoria. Il rientro di Lorenzo Dalle Piagge, MVP dell’ultimo Italian Bowl, e dell’import Jake O’Connell sabato scorso contro i Black Panthers Thonon ha ulteriormente dato consistenza ad un reparto, quello difensivo, apparso attualmente in ottima forma e servirà una prova perfetta da parte dei milanesi per riuscire ad impensierire il team gigliato. Questa partita sarà anche il Game of The Week.

Dopo la trasferta varesina, tornano al Nelson Mandela di Ancona i Dolphins, pronti a ricevere gli Stainless Steel Warriors Emilia, costretti dal maltempo e dal terribile disastro che sta colpendo la Regione Emilia Romagna non solo a rinviare la partita contro i Frogs ma anche ad allenarsi in modo molto più che discontinuo. Con il recupero della partita contro Legnano fissato per mercoledì, 24 maggio, gli emiliani saranno dunque costretti ad un gran tour de force, con 3 partite in 7 giorni e, nel football, sappiamo bene quanto questo possa essere difficile. Sulla carta, dunque, non certo un impegno facile per loro, anche se i Dolphins delle ultime giornate non hanno convinto fino in fondo: la solidità indiscussa della difesa ha fatto il paio con un attacco impreciso, che ha perso la brillantezza e l’efficacia della prima parte della stagione e di questo gli emiliani potrebbero provare ad approfittarne. Attenzione, però, perché se il punto di forza dell’offense degli SSW è il gioco aereo, Derek Green, il giovane QB americano cui coach Gerbaldi ha affidato la regia, dovrà restare lucido e freddo per provare ad aggirare le secondarie doriche che, con 11 intercetti all’attivo, rappresentano l’incubo della maggior parte dei quarterback incontrati sino ad ora in campionato.

Il weekend si chiuderà con la partita di domenica pomeriggio, alle 16.00, a Paliano (FR), nuovo home field dei Ducks Lazio che, nel penultimo appuntamento della loro stagione regolare, affronteranno i Frogs Legnano. Due settimane di riposo per i laziali, una per i Frogs che, come detto, dovranno giocare nuovamente mercoledì nel recupero contro gli SSW Emilia. L’entusiasmo delle rane nero-argento per la ‘piega’ che il loro campionato ha preso, dopo la doppia vittoria contro Rhinos e Skorpions, dal sapore di derby, e con il traguardo, vicinissimo, di un posto ai Playoff alla prima partecipazione ad un Campionato di Prima Divisione dopo oltre un decennio, rende questa squadra un avversario molto pericoloso per i Ducks. Tanti i giovani e giovanissimi schierati da entrambe le parti e import di valore sia per i Ducks che per i Frogs: Austin Albericci, Ryan Curtiss e Tim Russel da una parte, Eystin Salum e il recuperato Monquavion Brinson dall’altra e spettacolo assicurato per gli amanti del bel gioco, perché qui i ‘big play’ non mancheranno di sicuro.

Articolo precedenteLibri, c’è “L’Industria della ceramica a Civita Castellana. Fabbriche e ceramisti dal 1792 al 1929”.
Prossimo articoloRegione Lazio, l’assessore Palazzo: “Ecco i primi interventi su sport e ambiente”