Porta di Brandeburgo
Porta di Brandeburgo

Salti e sprint, ma soprattutto spettacolo, pathos, emozioni. L’atletica sbarca nelle piazze più suggestive delle capitali europee con un evento creato per la TV e per il grande pubblico: è Fly Europe, la sfida fra le squadre nazionali dei cinque Paesi di G5 Athletics, ovvero Italia, Germania, Francia, Gran Bretagna e Spagna. Si inizia domenica 11 settembre a Berlino, di fronte alla Porta di Brandeburgo, e si prosegue mercoledì 21 settembre a Parigi, sotto la Tour Eiffel. Sarà una sorta di edizione zero, due eventi cui nel 2017 si aggiungeranno le tappe – già in programma – di Roma (si pensa a Piazza del Popolo), Londra e Madrid. Il menù propone la velocità e il salto con l’asta per gli uomini e il salto in lungo per le donne. Ma la formula è innovativa e anche le regole sono nuove, pensate appositamente per lo spettacolo e il coinvolgimento di chi guarda. Fly Europe è un prodotto dell’incontro G5 Athletics tenutosi nel novembre scorso a Firenze. Nella capitale tedesca gli organizzatori hanno annunciato nel lungo la quarta dei Giochi Olimpici Malaika Mihambo e nello sprint Julian Reus, il primatista nazionale dei 100 quest’anno arrivato alle soglie (10.01) dei 10 secondi, con Tobias Scherbarth nell’asta. Per i colori azzurri c’è la campionessa italiana del lungo Laura Strati, quello dell’asta Giorgio Piantella e lo sprinter Simone Pettenati.

Articolo precedentePorsche lancia il Digital Lab a Berlino
Prossimo articoloEquitazione, Roma ospita la seconda edizione del Longines Global Champions Tour