Grosseto sempre più capitale del flag football italiano: dopo i bellissimi Europei jr., il Bowl interdivisionale di Seconda Divisione, meravigliosa anteprima di ciò che andrà in scena la prossima settimana, ovvero le finali del Campionato di Prima Divisione, il tutto con la regia della LIFF, la Lega Italiana Flag Football. Alla Fattoria La Principina, nel weekend, tutte e 22 le squadre in gara si sono date battaglia per conquistare un posto per le Final Eight, l’atto finale del campionato cadetto, che si disputerà a Bologna il prossimo 2-3 ottobre.

Le aspettative non sono andate deluse e, sotto un bellissimo sole ancora estivo, abbiamo assistito ad un grande spettacolo tecnico, con l’Italia del flag rappresentata da nord a sud. Quattro i gironi, con la rinuncia dei Mustangs Palermo e dei Caribdes Messina che ha un po’ ridotto il programma gare dei Gironi C e D, quest’ultimo dove era inserita la Nazionale Italiana femminile, all’ultimo appuntamento agonistico che servirà al coaching staff per definire la squadra per i prossimi Campionati del Mondo (Israele, 6-8 dicembre 2021).

Otto le squadre che, al termine del weekend, si sono qualificate per la fase finale del campionato, ovvero le prime due di ogni girone: Angels Pesaro, Hunters Roma (Girone A), Seamen Milano, Thunders Trento (Girone B), Rhinos Milano, Hammers MB (Girone C), Grifoni Perugia, Aquile Ferrara (Girone D), con Seamen, Thunders, Rhinos e Grifoni a punteggio pieno, imbattuti per l’intero weekend.

Onore al merito per le azzurre del flag, ancora una volta chiamate al difficile compito di competere contro squadre maschili e, ancora una volta, protagoniste di partite combattute e giocate spesso alla pari con gli avversari: dopo la vittoria della formazione U17 e il secondo posto della Nazionale femminile U15 agli Europei d’inizio settembre, adesso toccherà al team senior provare a difendere il tricolore nell’evento più importante di questi ultimi quattro anni, i Campionati del Mondo.Flag