Campionato di Flag Football di Prima Divisione in dirittura d’arrivo…e questa, per ora, è l’unica buona notizia. Nel weekend, infatti, a Marina di Ravenna si assegnerà lo scudetto 2020 di flag senior, mentre è di poco fa la notizia che non si giocherà a Bologna, sede del Final Bowl di Seconda Divisione, rinviato a data da destinarsi.
Alla luce della sempre più difficoltosa situazione sanitaria e dell’impossibilità di recuperare le partite di Prima Divisione non disputate, Fidaf e Liff hanno modificato la formula delle finali, al fine di arrivare regolarmente alla conclusione del torneo nazionale entro i termini previsti. Di fatto, tutte le squadre partecipanti al Campionato sono ammesse al Final Bowl del prossimo weekend a Marina di Ravenna e questo è il ranking ottenuto tenendo conto delle partite disputate da ogni squadra, dei risultati (e quindi dei punti) conseguiti e del numero di partite che ogni squadra avrebbe ancora dovuto disputare al momento della sospensione
I 9 team verranno divisi in 3 giorni da 3, secondo la formula “a serpente”, con i seguenti abbinamenti in base al ranking:
Girone A
65ers Arona
Red Tigers Ortona
Hedgehogs Boschetto
Girone B
Refoli Trieste
Marines Lazio
Warriors Bologna
Girone C
Leoni FVG
Raiders Roma
X-Men Correggio
Ogni squadra affronterà le avversarie del proprio girone e, al termine della prima fase, le prime due classificate di ogni girone si qualificheranno alla fase successiva, mentre le terze classificate andranno a comporre un nuovo girone da 3 che determinerà le posizioni da 7 a 9 del ranking finale. 
Fermo al palo anche il Campionato Femminile (F3) che avrebbe dovuto vivere la propria seconda giornata di stagione regolare sabato 31 e le finali il giorno successivo. Le regole imposte dai protocolli sanitari, volti a tutelare la salute di atleti e tecnici, infatti, sommate alla difficoltà di svolgere i tamponi necessari in tempi utili, hanno imposto il rinvio a data da destinarsi di questo torneo, che ripartirà non appena possibile dai risultati già acquisiti nei due bowl giocati a Catania e Bergamo.