La Federazione Internazionale (IFAF) ha comunicato domenica sera l’elenco ufficiale delle nazioni iscritte ai prossimi Campionati del Mondo di Flag Football, in programma a Gerusalemme dal 6 all’8 dicembre 2021. Saranno 22 i Paesi partecipanti ed è record per la disciplina, che mai nella sua storia ha visto un evento iridato così partecipato. Quarantadue le squadre che scenderanno in campo, divise tra formazioni maschili e femminili, in rappresentanza di ben 4 continenti, e tra esse ci saranno anche le Nazionali italiane, chiamate a difendere i colori azzurri contro Austria, Bielorussia, Brasile, Canada, Chile, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Israele, Giappone, Messico, Panama, Spagna, Svezia, Svizzera, Tailandia, Stati Uniti e ‘Team Neutral’, ovvero quello composto dagli atleti russi.

Per capire l’importanza di questo evento, ricordiamo che all’ultima edizione dei Mondiali di Flag, nel 2018 a Panama, le squadre partecipanti erano praticamente la metà, ovvero 21 in rappresentanza di 12 Paesi. Ad aggiungere prestigio e attrattiva, la possibilità di qualificarsi per i World Games del 2022 in Alabama, quando per la prima volta in assoluto, e grazie alla ‘spinta’ della NFL, Premier Partner dell’evento, il flag football entrerà ufficialmente tra le discipline in programma. Le prime sette squadre, maschili e femminili classificate ai Campionati del Mondo (ad esclusione di quelle americane, già qualificate in virtù del doppio titolo iridato vinto nel 2018) saranno automaticamente ammesse ai World Games e questo, non occorre sottolinearlo, è il bersaglio grosso cui punta anche l’Italia.

Nel ricco palmares azzurro, spiccano i due bronzi della Nazionale maschile ai Mondiali del 2010 in Canada e del 2014 giocati in casa, a Grosseto, mentre per la Nazionale femminile si tratterà della terza partecipazione dopo i Mondiali di Göteborg 2012 e quelli di Grosseto 2014.

E se la Federazione Internazionale sta giustamente concentrando i propri sforzi sui Campionati del Mondo e sulla candidatura del flag football alle Olimpiadi di Los Angeles del 2028 (anch’essa ufficialmente supportata dalla NFL), quella Europea e la FIDAF stanno lavorando sui Campionati Europei Junior di Flag Football, che proprio l’Italia ospiterà dall’8 all’11 settembre ancora una volta a Grosseto. E’proprio da questa manifestazione che, con ogni probabilità, usciranno i talenti del prossimo futuro, quelli che, a ragion veduta, potranno sognare i Cinque Cerchi olimpici e sui quali, tutto il movimento, deve investire. Noi ce la metteremo tutta, questo è sicuro, per regalare al nostro Paese e ai nostri ragazzi un evento indimenticabile.