Un anno d’oro. Una stagione indimenticabile, oltre ogni immaginazione. L’evento Atletica Italiana Awards che celebra il fantastico 2021 dell’atletica azzurra, illuminato dalle cinque medaglie d’oro alle Olimpiadi di Tokyo, va in scena al MAXXI-Museo nazionale delle arti del XXI secolo, a Roma. La cerimonia ripercorre le emozioni di dodici mesi di atletica senza precedenti, ideato e organizzato dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera in partnership con ASICS e Fastweb. Accolti dal presidente della FIDAL Stefano Mei, nell’evento condotto dai volti di Sky Sport Nicola Roggero e Cristiana Buonamano, saranno premiati i campioni che hanno reso eterna la stagione, a partire dagli ori olimpici di Tokyo, eccezionali protagonisti di imprese sportive già entrate nel cuore di tutti gli italiani e nella galleria dei ricordi più belli dello sport azzurro, atleti che stanno trainando l’intero movimento e che stanno ispirando migliaia di giovanissimi. Con le medaglie d’oro, riceveranno riconoscimenti anche gli allenatori personali, la direzione tecnica, gli altri atleti classificati tra i primi otto ai Giochi Olimpici, i neo primatisti italiani assoluti, i vincitori delle medaglie internazionali giovanili. “Celebriamo una stagione strepitosa – le parole del presidente Mei – gli atleti azzurri, l’espressione più alta del lavoro delle nostre associazioni sportive sul territorio, hanno dato vita ai nostri sogni più insperati ai Giochi Olimpici di Tokyo. Le piste d’atletica piene di giovani sono la dimostrazione lampante di quanto questa estate di successi azzurri culminata nelle Olimpiadi abbia colpito l’immaginario collettivo”.
Ricco il parterre di ospiti istituzionali che hanno confermato la presenza all’Auditorium del MAXXI: saranno in platea il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport Valentina Vezzali, il presidente del CONI Giovanni Malagò, il vice presidente vicario del Comitato Olimpico Silvia Salis e il segretario generale Carlo Mornati, il membro del Consiglio di World Athletics Anna Riccardi, in rappresentanza di Sport e Salute il membro del Cda Francesco Landi, per Regione Lazio Roberto Tavani delegato allo Sport del Presidente, per Roma Capitale l’assessore a Grandi eventi, Sport e Turismo Alessandro Onorato, per il Comitato Italiano Paralimpico il segretario generale Juri Stara. Saranno ricevuti dal presidente Mei, dal presidente onorario Gianni Gola, dal segretario generale Alessandro Londi e dal Consiglio federale.

L’ideale abbraccio tra i campioni di oggi e di ieri. Nella cerimonia “Atletica Italiana Awards” saranno presenti alcune leggende del nostro sport, dall’oro olimpico della 20 km di marcia di Mosca ’80 Maurizio Damilano all’oro dei 1500 di Los Angeles 1984 Gabriella Dorio, fino ai campioni di Atene 2004 Ivano Brugnetti (marcia 20 km) e Stefano Baldini (maratona). Un incontro tra passato e presente, tra esperienze di vita e memorie di sport, sempre con la maglia azzurra addosso.

Nel corso della cerimonia sarà assegnato il Premio Bruno Zauli, istituito nel 1964 dopo la scomparsa dello storico presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera. Come di consueto, il riconoscimento andrà a una stella dell’atletica e a un protagonista di una disciplina sportiva che si è distinto nel biennio 2019-2020, inclusi i Giochi Olimpici di Tokyo. Saranno svelati anche i vincitori del Premio Alfredo Berra, dedicato ai giornalisti della carta stampata, e del Premio Paolo Rosi riservato ai cronisti radio-tv.

Articolo precedenteCovid, piscine a rischio chiusura. Malagò pronto a dare battaglia
Prossimo articoloLa Federazione Motociclistica Italiana in visita al Presidente Sergio Mattarella