Prima assoluta per la Fidaf nel torneo tackle senior della Coppa Italia, riservato ai nati nel 2000/2001/2002 e a tutti gli atleti nati prima del 2000 ma con al massimo due anni di esperienza di gioco alle spalle. Un’occasione per tante squadre di far fare esperienza ai più giovani ma anche ai tanti ‘rookie’ che si affacciano a questa disciplina, magari dopo anni di agonismo in altri sport. Si scende in campo 9 vs 9, cosa che rende questo torneo anche un ottimo antipasto per le squadre che decideranno di disputare, in primavera, il CIF9, ovvero il Campionato Nazionale a 9 giocatori.

Sono state due le partite disputate nel weekend, entrambe chiuse con una decisa vittoria ad opera delle squadre ospiti. Ad aprire il torneo sono stati sabato sera Warriors Bologna e Guelfi Firenze, con i fiorentini in cattedra sin dal primo quarto. Tanti i giocatori per la primissima volta in campo, soprattutto per la formazione di casa, che hanno pagato lo scotto dell’esordio, davanti al proprio pubblico e in uno stadio blasonato come l’Alfheim Field. Al termine del match, tuttavia, malgrado il tabellone bolognese segnasse il pesante passivo di 42 a 6, coach Argondizzo ha avuto parole di elogio per i propri giocatori, ricordando che l’obiettivo della Coppa Italia è proprio dare la possibilità a tanti giovani e nuovi appassionati di saggiare il campo e, magari, mettersi in luce per un posto nel roster del team che in primavera giocherà in Prima Divisione.
Entusiasmo in casa dei Guelfi, che nel weekend hanno visto andare a segno anche la formazione U18 e che, in questo ‘caldo’ autunno di football scenderanno in campo anche con il team U15. Per la formazione gigliata, diversi nomi noti in campo, come quello di Cosimo Casati, il giovanissimo e talentuoso RB che già abbiamo visto in azione nel Campionato di Prima Divisione e che anche sabato sera è stato capace di fare la differenza. Partita dominata, dunque e testa già al prossimo impegno, domenica 24 ottobre, in casa contro i Ducks Lazio.

La seconda partita del weekend si è giocata domenica allo Stadio Europa di Bolzano. Di fronte, Giants e Seamen Milano, due franchigie che hanno scritto la storia del nostro football e della nostra Prima Divisione. E se Bolzano ha deciso di ripartire dai giovani e dal CIF9 la scorsa stagione, complici le difficoltà di recruiting legate principalmente alla pandemia, Milano cala il poker, con team iscritti in ogni categoria giovanile e anche, appunto, in Coppa Italia. Anche in questo caso, perentorio il successo (49 a 0) dell’armata blue-navy, guidata da coach Luca Bellora, infarcita di talenti under 21 in ogni reparto e apparsa sin da subito solida sia in attacco che in difesa.

Dopo questo primo weekend di assaggio, la prossima settimana saranno 8 le formazioni in gara, con l’esordio di Saints Padova, Rhinos Milano, Lions Bergamo e Ducks Lazio.