Lunedì 14 settembre il Generale Vincenzo Parrinello, Comandante del Gruppo Polisportivo “Fiamme Gialle” della Guardia di Finanza e Vicepresidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera, è stato insignito dell’onorificenza pontificia di Commendatore dell’Ordine di San Gregorio Magno nel corso di una semplice cerimonia privata in Vaticano.
È stato il Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, in presenza del Sottosegretario del Dicastero, Mons. Melchor Sanchez de Toca, a consegnare al Gen. Parrinello l’onorificenza, attribuitagli in segno di apprezzamento e riconoscimento per il disinteressato e costante servizio alla Chiesa Cattolica.
“Da tempo il Generale Parrinello collabora – con grande competenza e sensibilità – con il Pontificio Consiglio della Cultura e con le sue strutture interne dedicate allo sport e al dialogo con i non credenti.”, ha commentato il Cardinale Gianfranco Ravasi. “Proprio nello spirito di Athletica Vaticana e del “Cortile dei Gentili”, infatti, ha contribuito concretamente a realizzare diversi progetti per promuovere – anche attraverso la pratica sportiva – l’incontro tra persone e culture, l’inclusione e la solidarietà. Sono, perciò, particolarmente lieto di potergli consegnare e attribuire oggi questa importante Onorificenza – concessa dal Santo Padre: è per noi tutti un’occasione per rinnovargli la nostra stima e la nostra riconoscenza, con l’augurio di poter continuare a condividere parte del nostro cammino.”
“L’Onorificenza di Commendatore dell’Ordine di San Gregorio, secondo gli statuti, è riservata a uomini e donne di religione cattolica per il loro servizio alla Chiesa, per impieghi straordinari in supporto alla Santa Sede e per il loro buon esempio presso le comunità e nel paese”, ha aggiunto poi Mons. Sanchez, responsabile del Dipartimento Sport del Pontificio Consiglio della Cultura. “Sono tutte condizioni, queste, che il nostro caro Generale Parrinello adempie in grado eminente e anche gioioso.”
Parrinello, infatti, ha partecipato a diversi progetti del Pontificio Consiglio della Cultura, collaborando anche con Athletica Vaticana, la prima Associazione Sportiva con sede nello Stato della Città del Vaticano e affidata dalla Segreteria di Stato al Dicastero della Cultura. Sin dalla nascita dell’Associazione, infatti, il Generale Parrinello ha messo con amicizia a servizio di Athletica Vaticana – nella quale è tesserato come dirigente presso la Federazione italiana di atletica leggera – tutto il suo personale sostegno e la sua vasta, creativa e qualificata esperienza di dirigente sportivo, aiutando a definire i protocolli d’intesa con le autorità sportive italiane e dando vita a un vero e proprio “gemellaggio” sportivo, solidale e spirituale, anche attraverso incontri aperti alle famiglie e allenamenti specifici, con i tecnici e gli atleti delle “Fiamme Gialle”, nel Centro sportivo della Guardia di Finanza a Castelporziano. Creando così un rapporto di fraternità e di amicizia che propone una testimonianza concreta – anche attraverso la promozione della celebrazione della Messa nell’ambito di significativi appuntamenti popolari – dei più autentici valori sportivi.
Le competenze professionali e le qualità umane di Parrinello si sono, inoltre, confermate durante diversi progetti e iniziative, nate proprio grazie alla proficua partnership tra il Pontificio Consiglio della Cultura, Athletica Vaticana e il Gruppo Sportivo “Fiamme Gialle”. Tra le più significative si ricorda l’asta sportiva di beneficenza “We Run Together” (anche in collaborazione con il “Cortile dei Gentili” e Fidal-Lazio), che – grazie allo straordinario supporto e alla benedizione di Papa Francesco e all’adesione di oltre 150 prestigiosi atleti, ha permesso di raccogliere 100.000€ da devolvere al personale sanitario di due ospedali di Brescia e di Bergamo, in prima linea nella lotta contro il Covid. Il Generale Parrinello si è poi impegnato personalmente anche nell’organizzare e promuovere diverse iniziative ed alcuni progetti di carattere solidale.
“Ho abbracciato con amicizia e con passione, fin dai primi passi, l’esperienza di Athletica Vaticana perché credo sia una straordinaria opportunità di servizio e di testimonianza nel mondo dello sport”, ha commentato il Generale Parrinello. “Ho personalmente ringraziato il Santo Padre – quando ho avuto modo di incontrarlo nei giorni scorsi – per questa collaborazione che mi sta dando molto umanamente e spiritualmente. E ho detto “grazie” al Papa anche perché, collaborando con gli amici di Athletica Vaticana, ho avuto la conferma che c’è più gioia nel dare che nel ricevere.”
“Prendendo spunto proprio dal recente libro del Papa rinnovo il mio impegno a “mettermi in gioco” per sostenere quei valori essenziali che costituiscono l’essenza del progetto di Athletica Vaticana. L’incoraggiamento di Papa Francesco, il sostegno del Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, e l’amicizia delle amiche e degli amici di Athletica Vaticana, mi incoraggiano a proseguire su questa strada per uno sport inclusivo e solidale.”

L’Ordine equestre pontificio di San Gregorio Magno è un ordine cavalleresco della Santa Sede, fondato da papa Gregorio XVI il 1º settembre 1831, in memoria e glorificazione del Sommo Pontefice San Gregorio I, detto Magno (590 – 604).
L’ordine – di prima classe, secondo il cerimoniale – è riservato a uomini e donne di religione cattolica, in riconoscimento per il loro supporto alla Chiesa, per impieghi straordinari, in supporto alla Santa Sede e per il loro buon esempio presso le comunità e nel paese.