Alberto-Ginulfi-Daniele-Goletti-Fernando-Orsi-e-Felice-Pulici-premiano-alcuni-fra-i-migliori-portieri-della-Tuscia
Fernando Orsi, al centro fra i premiati

Fernando Orsi, intervenuto ai microfoni di Radiosei (98.100) nella trasmissione ‘Nove Gennaio Millenovecento’, si è espresso sul difficile momento della Lazio di Stefano Pioli: «L’occasione di domenica a Frosinone era importante, perché si poteva sfruttare la trasferta del Milan a Napoli, invece la squadra ha nuovamente dimostrato di essere altalenante. Troppi giocatori non stanno facendo bene, ma ora massimo impegno sull’Europa League. Se dovesse fallire anche la gara con il Galatasaray, sarebbe davvero una stagione brutta. Troppo è cambiato rispetto allo scorso anno, anche per quel che riguarda Pioli: sono rimasto sorpreso per alcune scelte e per esempio per la gestione degli attaccanti. A volte li alterna anche tutti e tre e questo non aiuta. Fosse per me sceglierei Matri come titolare». Ha fatto molto discutere la ‘questione Candreva’ ed i suoi rapporti tesi con tecnico e gruppo: «Lui non tira mai la gamba indietro, ma ha iniziato la stagione con il piede sbagliato per la storia della fascia di capitano. Poi i rapporti si sono incrinati anche per altri motivi. Il gruppo che lo scorso anno era granitico, ora è diventato il problema principale, per tanti motivi, tra i quali il mancato rafforzamento della squadra e l’esclusione dalla Champions League». Infine un commento anche sulle parole del ds Tare che ha puntato l’indice sulle ‘alte aspettative’ dell’ambiente Lazio: «Se un tifoso normale non ha delle aspettative importanti meglio che non vada proprio allo stadio, ancor di più il tifoso di una squadra importante come la Lazio. Se si parla in questi termini vuol dire che soprattutto in società non ci sono obiettivi ed aspettative».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here