“Renault DP World F1 Team è lieta di confermare che Fernando Alonso si affiancherà a Esteban Ocon come pilota titolare a partire dalla stagione 2021”. Così inizia la comunicazione della casa automobilistica che annuncia il tanto atteso ritorno del pilota. “Con 314 Gran Premi, 32 vittorie e 97 piazzamenti sul podio al suo attivo, Fernando si unisce a Renault DP World F1 Team per le prossime stagioni”, si continua a leggere. Una mossa “tanto audace quanto densa di significato per il futuro”, spiegano dalla Renault, “dato il forte legame storico ed emotivo tra la scuderia e Fernando Alonso, che insieme hanno vinto due titoli iridati nel 2005 e 2006”.

Cyril Abiteboul, Direttore Generale di Renault Sport Racing ha commentato dicendo: “L’arrivo di Fernando rientra nel progetto del Gruppo Renault di proseguire il suo impegno in Formula 1 e la sua ascesa ai vertici della classifica. La sua presenza nel nostro team costituisce un incredibile vantaggio da un punto di vista sportivo, ma anche per la Marca che gli sta a cuore. La forza del legame tra lui, la scuderia e i fan è, in realtà, una scelta naturale. Indipendentemente dai successi del passato, è una scelta reciproca e audace nonché un progetto per disegnare il futuro. La sua esperienza e determinazione ci consentiranno di trarre il meglio da ognuno di noi per portare il team verso l’eccellenza richiesta dalla Formula 1 moderna. Inoltre, offrirà al nostro team, che ha registrato una crescita velocissima, una cultura delle gare e della vittoria per superare insieme gli ostacoli. Insieme ad Esteban, il suo compito sarà quello di aiutare Renault DP World F1 Team a preparare gli appuntamenti della stagione 2022 nelle migliori condizioni possibili”.

Anche per Alonso, il ritorno è un’occasino di gioia, come detto dallo stesso pilota: “Renault è la mia famiglia, è qui che ho i miei ricordi migliori in Formula 1, con i miei due titoli di Campione del Mondo, ma ora guardo avanti. È con immenso orgoglio, ma anche grande emozione che ritrovo questo team che mi ha dato un’opportunità all’inizio della mia carriera e che mi dà oggi la possibilità di tornare ai massimi livelli. Ho convinzioni ed ambizioni in linea con il progetto della scuderia. La crescita che ha registrato quest’inverno rende credibili gli obiettivi della stagione 2022, e, da parte mia, contribuirò con tutta la mia esperienza nelle gare, condividendola con tutti, ingegneri, meccanici, compagni di squadra. Il team desidera tornare sul podio, ne ha i mezzi … e anch’io”.