dav

di Efisio Collu
Siamo schietti, la capacità di contestare quei centri commerciali dove si sgomita ogni tre per due, dove si va per passeggiare (e per l’aria condizionata d’estate; e per stare un po’ al caldo nei mesi invernali) e criticar vetrine (magari per prezzi poco “alla portata”), ce l’abbiamo tutti. Vorremmo boicottare i grandi spazi creati ad arte per far aprire al popolo il “portasghei” e magari lo facciamo pure, salvo poi ritrovarci tutti lì, insieme e appassionatamente, in quei centri commerciali dove ci si pesta i piedi e ci si guarda in cagnesco, magari perchè… “ahò, ma stanno tutti qua dove sto io?”. Insomma, siamo bravi a cucinare il “frekendò con la cipolla”, ma poi non lo assaggiamo, perché abbiamo paura non sia venuto bene. E facciamo lo stesso con le multinazionali, perché… chi non ha mai detto “questi vogliono far solo soldi sulla pelle nostra” salvo poi ritrovarci a bere Coca Cola, a mangiare da Mc Donald’s, a smanettare con gli I-phone? Per tacere di quei proclami che abbiamo emanato contro Berlusconi (nessuno lo vota, ma sta sempre lì) o dedicati a Gigi D’Alessio, sul quale si sprecano le battute ironiche ma poi riempie i palasport ogni volta che allestisce un concerto. Insomma, siamo il popolo del “vorrei ma non posso”, e abbiamo per davvero smarrito il contatto umano. Sì… hai voglia a criticare i figli che vivono connessi alla Rete, noi facciamo esattamente la stessa cosa. Così per un paio d’occhiali, per esempio, andiamo a farci stupire con gli effetti speciali nei megacentri ottici, magari tralasciando il fatto che per salvaguardare la vista servirebbe per lo meno un consiglio fraterno e un rapporto di fiducia col venditore. Che non deve puntare per forza di cosa ad ammucchiar danè, ma magari si accontenterebbe di fidelizzare il cliente con comportamenti, atteggiamenti e soprattutto carinerie degne d’un rapporto umano. Danilo, nel suo negozio (DnD la tua ottica) allocato a piazza Annibaliano, cerca questo tipo di contatto, prendere o lasciare. E qui non vi consigliamo di andare ad acquistare per forza di cose gli occhiali da lui. Vi chiediamo solo di passare nei paraggi e monitorare il rapporto di fiducia instaurato con i suoi clienti. Chissà… magari sgomiterete meno, ma per lo meno avrete un attimo di tempo per parlare con una persona evitando di chattare con una tastiera.

dav