Fine settimana sfortunato per Beppe Fascicolo impegnato sul tracciato di Vallelunga nel terzo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance. Il pilota veneto al volante della BMW M4 GT3 del team Ceccato Racing con i compagni Alfred Nilsson e Stefano Comandini è stato costretto al ritiro per la rottura del braccetto. Il ritiro avvenuto nell’ultima parte della gara di 120 minuti ha consentito comunque all’equipaggio di classificarsi al quarto posto.

“E’ stato un round difficile – ha commentato Fascicolo – perché già nelle qualifiche con il poco tempo a disposizione non sono riuscito a rendere al massimo e come avrei voluto. Durante il mio stint poi ho sofferto per la perdita di pressione ad uno pneumatico posteriore che non mi ha permesso di mantenere un ritmo elevato. Inoltre, dovevamo scontare i 30 secondi di penalità previsti dal regolamento per il risultato ottenuto nella gara del Mugello e questo ha complicato ulteriormente le cose”.

Nonostante le avversità il trio ha provato la rimonta, e l’ingresso della Safety Car nel finale di gara ha permesso di ricompattare tutti i piloti. Con Nilsson alla guida, l’equipaggio di Ceccato Racing ha provato a superare la Mercedes che era al comando della gara, ma ne è scaturito un contatto che ha provocato la rottura di un braccetto della BMW e l’inevitabile ritiro, con il piazzamento al quarto posto nella classe GT3 Pro Am.

“La situazione in classifica – ha concluso Fascicolo – ci vede al secondo posto, a soli due punti dalla vetta. Saremo costretti a fare dei calcoli in quanto per determinare il vincitore della classe occorre scartare un risultato, e in più nel prossimo e decisivo round di Monza avremo 10 secondi di penalità da scontare. Per puntare al primo posto finale dovremo assolutamente vincere. Fortunatamente Monza è una pista amica, dove di solito riusciamo a fare bene. Speriamo di continuare”.

L’ultimo round della stagione della serie Endurance del Campionato Italiano Gran Turismo è in programma sul tracciato brianzolo dal 6 al 9 ottobre.

Articolo precedenteCalcio, ULN Consalvo, under 16 regionale Vanni: “Sappiamo che c’è da lavorare”
Prossimo articoloBetFlag, a Bologna in pista per il Gran Premio Continentale